Balneazione e difesa della costa, in arrivo 17 milioni per finanziare i progetti

Saranno impiegati per la messa in sicurezza della "dorsale Ausa" e per prevenire gli allagamenti da mareggiate

Ammonta a 16.877.274,15 euro il finanziamento che consentirà, grazie ai fondi del Piano operativo “Ambiente” del Fondo di coesione e sviluppo 2014 – 2020, la realizzazione di due interventi importantissimi sulla costa riminese. Si tratta del Piano di Salvaguardia della Balneazione Ottimizzato (PSBO) e del Piano per la Sicurezza della Costa connesso alla realizzazione del Parco del Mare. Nel primo caso l’intervento finanziato riguarda l’integrazione del programma di interventi PSBO per raggiungere un più elevato livello di sicurezza idraulica del tratto terminale del bacino idrografico del torrente Ausa attraverso la realizzazione della “dorsale Ausa”; mentre nel secondo l’investimento finanziato riguarda gli interventi pubblici di mitigazione dei danni da ingressione marina (allagamenti da mare) connessi alla realizzazione dell’intero Parco del Mare. Entrambi hanno trovato finanziamento nelle risorse del Piano operativo “Ambiente” del Fondo di coesione e sviluppo 2014 – 2020, che oggi diventa effettivo con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale avvenuta nei giorni scorsi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 dicembre 2019.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto, recentemente approvato dal Consiglio comunale , è sostenuto oltre che dal Comune di Rimini dalla Regione Emilia Romagna ed ha come obiettivo la sicurezza idraulica dell’area densamente urbanizzata di Rimini; l’implementazione del sistema di raccolta e trattamento delle acque reflue; la difesa della costa dagli effetti dell'ingressione marina; la salvaguardia della balneazione e della matrice ambientale marina; la riqualificazione e tutela ambientale. Un vero e proprio progetto pilota integrato sul litorale riminese per la sicurezza idraulica dell’area densamente urbanizzata della città capace di “avanzare nuove proposte di intervento in un’ottica ‘Win – Win’ – aveva commentato il Ministero dell’Ambiente - per la governance dell’acqua combinando una serie di misure che garantiscono la sostenibilità ambientale, la mitigazione del rischio, il miglioramento delle condizioni idromorfologiche. Nei prossimi giorni in Regione la definizione delle prossime tappe per definire dopo il finanziamento la realizzazione degli interventi programmati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento