Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Banca Carim e Fondazione, indagine bis della Guardia di Finanza di Rimini

Sotto la lente degli inquirenti, la distribuzione degli utili che sono stati versati nonostante il parere negativo dei commissari della Banca d'Italia

La richiesta di rinvio a giudizio per 24 persone non ha esaurito l'inchiesta della Guardia di Finanza di Rimini sulla Carim, commissariata dalla Banca d'Italia il 3 ottobre del 2010 e lasciata a nuovi amministratori il 30 settembre del 2012. Il nuovo filone è stato notificato a 5 persone, tra amministratori dell'istituto di credito e della Fondazione, come avviso di proroga delle indagini. Le Fiamme Gialle, secondo quanto emerso, continuano a scavare per capire se gli stessi reati, già contestati ai 24 indagati, siano stati commessi anche dagli amministratori che fanno parte dell'attuale governance della Carim e subentrati dopo il commissariamento.

Sotto la lente degli inquirenti, la distribuzione degli utili che, vista la crisi dell'istituto di credito, sono stati versati nonostante la relazione dei commissari della Banca d'Italia che indicava i pagamenti non prima del 2017. Al vaglio della Guardia di Finanza anche la posizione della Fondazione Carim, azionista di maggioranza della Carim, per verificare il se il suo ruolo sia quello proprio delle fondazioni oppure, quello di 'padrona' della banca riminese. Inoltre avrebbero destato dubbi il passaggio di figure manageriali dal cda della banca a quello della Fondazione e viceversa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca Carim e Fondazione, indagine bis della Guardia di Finanza di Rimini

RiminiToday è in caricamento