Banda di borseggiatori colpisce sotto gli occhi degli agenti in borghese: due arresti

A un certo punto gli agenti hanno notato alcuni movimenti sospetti di un gruppo di persone che sfilandosi dal mercato hanno "puntato" la fermata dell'autobus nei pressi della stazione ferroviaria

Gli uomini delle Squadra Mobile della Questura di Rimini, nella mattinata di sabato, hanno tratto in arresto due persone e ne hanno denunciato una terza (quest’ultima minorenne)  responsabili di un furto aggravato commesso a bordo di un bus di linea. I poliziotti in abiti civili erano appostati nei pressi del mercato nel centro cittadino in servizio antiborseggio, proprio al fine di prevenire e contrastare la commissione di reati predatori.

A un certo punto gli agenti hanno notato alcuni movimenti sospetti di un gruppo di persone che sfilandosi dal mercato hanno “puntato” la fermata dell’autobus nei pressi della stazione ferroviaria. I sospetti degli agenti si sono rivelati fondati. I tre infatti avevano pianificato nei dettagli l’operazione da compiere di lì a breve, avendo già individuato una giovane “vittima” con un’ampia borsa lasciata aperta.

Una volta saliti a bordo dell’autobus, infatti, mentre la donna del gruppo cercava di ostacolare i movimenti della giovane, gli altri due “operavano” infilando ripetutamente le mani all’interno della borsa, fino a quando uno dei due è riuscito a prelevare il portafogli, immediatamente consegnato al complice. I tre però non si sono accorti che erano finiti la lente di ingrandimento dei poliziotti che hanno assistito a ogni singola operazione, sino a quando i tre hanno tentato di dileguarsi alla prima fermata utile. I tre in realtà avevano pianificato anche le operazioni di fuga e i movimenti da compiere nel caso in cui fossero stati sorpresi.

I poliziotti infatti sono intervenuti, mettendo in fuga i responsabili. In realtà a fuggire è stato l’uomo che non aveva con sé il portafogli, proprio al fine di trarre in errore gli operatori. Ma i poliziotti che avevano “seguito” con attenzione tutti i movimenti hanno immobilizzato in sicurezza chi deteneva il maltolto e hanno iniziato l’inseguimento dell’altro, immediatamente raggiunto e bloccato in sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tre sono stati quindi condotti presso gli Uffici della Questura, dove due sono stati tratti in arresto e un’altra è stata denunciata per furto aggravato (tutti già noti alle Forze di Polizia avendo precedenti specifici), reato per il quale risponderanno con un processo per direttissima in tribunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento