Bastianini: "Speriamo di ripartire, un pilota fermo perde i riflessi"

Il centauro riminese dell'Italtrans Racing Team aspetta con ansia la ripartenza del Motomondiale 2020

L'inizio del Motomandiale aveva sorriso ad Enea Bastianini, il pilota riminese dell'Italtrans Racing Team, che sulla pista della Qatar aveva conquistato il podio con un ottimo terzo posto. Unica gara fin'ora disputata dal circus delle due ruote, le sensazioni per il centauro erano state buone e, adesso, aspetta con ansia sia la ripartenza delle gare che la possibilità di tornare in sella a una moto.

Quanto pesa a un pilota il dover rimanere fermo?
All'inizio è stata molto pesante poi, col passare del tempo, me ne sono fatto una ragione. Riesco ad allenarmi anche a casa ma la mancanza di una sella e delle due ruote si fa sentire.

Nella prima, e per ora unica, gara del Motomondiale 2020 hai dimostrato un ottimo feeling con la tua Kalex. E' stato il frutto del lavoro fatto in inverno?
In Qatar è stato bello perchè le sensazioni erano molto buone e, allo stesso tempo, ho corso con la testa. Sicuramente eravamo arrivati alla partenza del campionato già competitivi e, questo stop, proprio non ci voleva. La speranza è quella di poter recuperare al più presto e tornare in pista.

Al momento non ci sono notizie sulla ripartenza e si parla di una stagione ridotta della metà, da 20 a 10 gare, se non di più. Pensi che il campionato sarà falsato?
Sicuramente se prima ci si poteva permettere qualche sbaglio, adesso ci si deve giocare il tutto per tutto. Sarà molto difficile correre in queste condizioni sempre che si riparta. Al momento le indicazioni parlano di una ripartenza attorno ai mesi di agosto e settembre. Certo che, per me, sarebbe bello poter ripartire da Misano che è il mio circuito di casa e davanti a tutti i miei tifosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa fa tutto il giorno un pilota che non corre?
All'inizio ero disperato ma ho cercato di crearmi una routine anche per potermi allenare, soprattutto mentalmente. Se un pilota non corre rischia di perdere polso e riflessi. Alcuni preferiscono giocare con la Playstation a MotoGp io, invece, prediligo Just Dance della Wii.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Coronavirus, il bollettino: l'attività di screening scopre due positivi asintomatici

  • Nuovi casi di Covid-19 tutti asintomatici, decisa regressione dell'epidemia

Torna su
RiminiToday è in caricamento