Batterio killer, allarme Coldiretti: "Danni per 25 milioni"

Il calo dei consumi di ortaggi e frutta freschi causato dalla psicosi creata dall'allarme del batterio Escherichia Coli, si sta ripercuotendo pesantemente sull'agricoltura emiliano romagnola

Il calo dei consumi di ortaggi e frutta freschi causato dalla psicosi creata dall’allarme del batterio Escherichia Coli, si sta ripercuotendo pesantemente sull’agricoltura italiana ed emiliano romagnola in particolare.  E’ quanto afferma Coldiretti Emilia Romagna che ha scritto una lettera all’assessore regionale all’Agricoltura, Tiberio Rabboni, chiedendo di estendere i finanziamenti straordinari dell’Unione Europea anche al radicchio, lasciato fuori dall’elenco dei prodotti ammessi a finanziamento probabilmente per un errore formale.

Il prezzo del radicchio – informa Coldiretti – a causa dell’ingiustificato allarme è crollato rispetto allo scorso anno del 42%, esattamente come quello dei cetrioli, inizialmente sospettati di essere i portatori dell’Escherichia.  Coldiretti Emilia Romagna inoltre ha chiesto di inserire tra i prodotti che possono attingere ai contributi, anche meloni, cocomeri, fagiolini freschi e sedani, prodotti che hanno subìto il forte traino negativo dell’allarme, con un calo dei consumi attorno al 20% e conseguente crollo dei prezzi. Secondo dati Ismea – rileva Coldiretti – il prezzo dei fagiolini rispetto allo scorso anno è diminuito del 20%, quello del sedano del 25% e quello dei meloni del 30%.
 
“Apprezziamo la richiesta fatta da Rabboni di inserire pesche e nettarine tra le specie che possono usufruire dei finanziamenti dell’Unione europea e per questo gli chiediamo di insistere nel suo intervento per estendere il finanziamento alle altre specie in difficoltà, in particolare il radicchio di cui l’Italia è il maggior produttore mondiale. Purtroppo i produttori ortofrutticoli stanno vedendo svanire il risultato di una intera stagione con danni che per la sola Emilia Romagna si aggira attorno ai 25 milioni di euro. E’ fondamentale cercare di arrestare questa situazione generata da un allarme che vede i produttori italiani completamente estranei”.
 
 
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento