Terzetto di nomadi mette a segno furto in hotel, catturati durante la fuga

I malviventi son stati intercettati dai carabinieri della Stazione di Bellaria e dal personale della polizia Municipale

E durata poco la fuga dei tre malviventi che, nella serata di giovedì, hanno messo a segno un furto in un hotel di Bellaria. I ladri, tutti nomadi, erano riusciti ad entrare della hall della struttura ricettiva di viale Pinzon verso le 22 e, senza farsi notare, erano riusciti ad impossessarsi della borsa della titolare contenente 100 euro e vari documenti. Scoperti, si sono dati alla fuga ma sono stati intercettati dai una pattuglia dei carabinieri della Stazione di Bellaria e dagli agenti della polizia Municipale che li hanno bloccati. A finire in manette, con l'accusa di furto aggravato, due uomini originari di Modena di 24 e 41 anni e una donna, originaria di Roma, di 32 anni. Processati per direttissima venerdì mattina, il giudice ha convalidato il fermo e disposto per la ragazza e per il 41enne gli arresti domiciliaripresso il campo nomadi di Modena mentre, al 24enne, è stato imposto il divieto di dimora nella provincia di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento