Intossicati dal monossido di carbonio, paura per mamma e figlio

Residenti in un appartamento di Bellaria, hanno accusato un improvviso malore. Il più giovane trasportato in camera iperbarica

Momenti di apprensione, nella mattinata di martedì, per una famiglia di Bellaria che ha accusato un improvviso malore mentre si trovava nel suo appartamento. Mamma e figlio, verso le 10, hanno iniziato a sentirsi male e sul posto sono accorsi i mezzi del 118, due ambulanze e l'auto col medico a bordo, e ai primi soccorritori, appena entrati nell'abitazione di via Dante Alighieri, hanno percepito odore di monossido di carbonio dando l'allarme anche ai vigili del fuoco che sono intervenuti per cercare l'origine del gas. Dai primi rilievi, pare che ci sia stato un malfunzionamento nella caldaia. L'intossicato più grave è risultato essere il ragazzino, un 12enne, trasportato per precauzione a Ravenna per essere sottoposto a un ciclo nella camera iperbarica, mentre per la madre i sintomi sarebbero stati più lievi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento