Bellaria, porto turistico: "Vecchio progetto naufragato. Ci sarà un concorso di idee"

Un concetto approfondito poi dal sindaco Enzo Ceccarelli: “Purtroppo i cassetti del nostro Comune sono pieni di progetti rimasti solo sulla carta"

Un “concorso di idee”, concrete e sostenibili, per proseguire l’opera di riqualificazione dell’asta fluviale avviata dall’Amministrazione, e avviare un nuovo iter di realizzazione per il porto turistico di Bellaria Igea Marina: questa l’importante prospettiva che si apre con l’approvazione della delibera di indirizzo avvenuta martedì sera in Consiglio Comunale (14 voti favorevoli e 5 contrari).

“Questa delibera è coerente con il complesso di interventi intrapreso in questi cinque anni dall’Amministrazione lungo il porto canale: intendiamo dare un segnale di disponibilità a raccogliere idee da parte di uno o più partner privati che siano interessati, in primis, alla realizzazione del porto turistico”, ha spiegato il vice sindaco Roberto Maggioli.

Un concetto approfondito poi dal sindaco Enzo Ceccarelli: “Purtroppo i cassetti del nostro Comune sono pieni di progetti rimasti solo sulla carta, che hanno fatto perdere tempo e risorse alla collettività, e spesso anche a realtà imprenditoriali che avrebbero voluto investire su Bellaria Igea Marina. La priorità alla base di questa delibera, al contrario, è quella di trovare un progetto sostenibile e sostenuto: un’idea di concretezza opposta a ciò che è avvenuto in passato sul tema della darsena. Soprattutto in questo momento pre-elettorale, qualcuno sull’argomento pare avere, volutamente, una scarsa memoria: a chi parla di mancata realizzazione della darsena, ricordo che è stata questa Amminsitrazione, e non altre, a portare il progetto in Consiglio Comunale. Coerentemente con il nostro programma politico, lo abbiamo votato e approvato: ciò che poi ha portato alla situazione di stallo degli ultimi anni, è stata l’assenza delle garanzie a tutela dell’interesse pubblico. Lo stesso ritiro della concessione operato dal Comune, avvalorato dai pronunciamenti dell’autorità giudiziaria, e i successivi accordi stipulati con i privati, erano funzionali all’importante atto che il Consiglio Comunale approva questa sera, perché hanno permesso al Comune di riappropriarsi del destino del nostro porto turistico.”

“Merita di essere sottolineato - ha aggiunto il sindaco - come la progettualità che intendiamo ricercare integri i passi compiuti dall’Amministrazione per restituire al nostro mare e al porto canale il ruolo chiave che meritano a Bellaria Igea marina, dal punto di vista economico, urbanistico e culturale. Sono coerenti con questa volontà la realizzazione del mercato ittico e del nuovo ponte ciclopedonale, l’ingresso del Comune nel Palacongressi e l’annessa attività di valorizzazione, i provvedimenti in tema di viabilità – come il futuro camminamento tra via dei Saraceni e l’ex Macello o il percorso ciclopedonale che collegherà la Borgata Vecchia a via Uso –, il Museo del Turismo e delle Tradizioni che sarà aperto al pubblico in questo 2014: proprio presso il nuovo Museo”, l’importante annuncio finale del Primo cittadino, ”potrebbe essere collocato il meraviglioso mosaico romano rinvenuto a Bordonchio, per il quale abbiamo già dato mandato di procedere con le opportune attività di restauro.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento