Bellaria ricorda le vittime delle foibe nel Giorno del Ricordo

Il programma celebrativo del Giorno del Ricordo rientra nel più ampio progetto “Per non dimenticare”, contenitore culturale nato per valorizzare e promuovere alcune ricorrenze chiave

Sabato 10 febbraio, la Città di Bellaria Igea Marina si unirà alle commemorazioni del Giorno del Ricordo, solennità civile nazionale italiana, istituita con la legge 30 marzo 2004 dopo decenni di oblìo: una data in cui il Paese rinnova la memoria di tutte le vittime delle foibe, ricorda il drammatico esodo della popolazione italiana dall’Istria e dalla Dalmazia e promuove la conoscenza e la comprensione delle complesse  vicende vissute dal confine orientale nella seconda metà degli anni Quaranta. Con le medesime finalità, l’Amministrazione Comunale ha organizzato per sabato 10 febbraio, a partire dalle 9.15 presso il Teatro Astra, una mattinata di approfondimento dedicata alle classi terze della Scuola Media. Ai saluti istituzionali, seguirà l’inquadramento storico fornito da Mattia Vitelli Casella, delegato del Comitato Dieci Febbraio, e la proiezione del documentario “Foibe” di Roberto Olla (2011); chiuderanno l’appuntamento alcune letture tratte da “Io ricordo. Giorno del Ricordo dei martiri delle foibe e degli esuli istriani, fiumani e dalmati".
 
Nel pomeriggio, la Biblioteca Comunale “A. Panzini”  accoglierà invece, alle ore 17.00, un incontro aperto a tutta la cittadinanza dal titolo “Il Giorno del Ricordo: memoria di un dramma nazionale”: un momento di dialogo e di confronto cui prenderanno parte lo stesso Dott. Vitelli Casella ed il Prof. Daniele Celli. Il programma celebrativo del Giorno del Ricordo rientra nel più ampio progetto “Per non dimenticare”, contenitore culturale nato per valorizzare e promuovere alcune ricorrenze chiave, rivolte alla difesa della dignità umana ed alla salvaguardia della verità. Parte integrante del progetto, il coinvolgimento delle scuole di Bellaria Igea Marina, anche grazie a una serie di iniziative ed attività didattiche promosse dalla Biblioteca Comunale “A. Panzini”: bibliografie, letture, proiezione di film, approfondimenti storici con esperti ed attività ludiche.
 
E’ in questo contesto che, lo scorso 27 gennaio, nella giornata che commemora a livello internazionale le vittime dell'Olocausto, la città si è unita alle celebrazioni del Giorno della Memoria, mentre martedì 6 marzo verrà celebrata con una programmazione dedicata la Giornata europea dei Giusti, festività proclamata nel 2012 dal Parlamento Europeo per commemorare coloro che si sono opposti con responsabilità individuale ai crimini contro l'umanità ed ai totalitarismi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento