rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Cronaca Bellaria-Igea Marina

Bellaria, pronta la riqualificazione di ex Fornace e scuola Ferrarin: due appalti da 7,5 milioni

Gli appalti sono vicini all'aggiudicazione definitiva. Per la Fornace un finanziamento ‘record' di 5 milioni di euro dal Pnrr

Sono prossimi ad aggiudicazione definitiva gli appalti per la parte progettuale di due importanti interventi che legano Bellaria Igea Marina al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR): si tratta, in particolare, della rigenerazione della ex Fornace e del profondo intervento di consolidamento strutturale della scuola primaria Ferrarin. Entrambe le gare, esperite dalla neo costituita Stazione Unica Appaltante (SUA) della Provincia di Rimini, con l’apporto dell'ufficio gare e appalti del comune di Bellaria Igea Marina.

Per quanto concerne la Fornace, essa è destinataria di un finanziamento ‘record' di 5 milioni di euro nel contesto del PNRR. "Risorse che si sommano a quanto già investito, sia a livello comunale sia contando su altri contributi sovra comunali, per il recupero del parco e l’effettiva restituzione dei luoghi alla comunità. Già location di importanti appuntamenti, a partire da quelli legati al Piano Strategico Bim 2040”, le parole del Sindaco Filippo Giorgetti. Ciò che è oggetto dell’aggiudicazione in itinere – frutto di un ulteriore impegno economico del Comune pari a 315.000 euro - è il quadro progettuale che orienterà quell'intervento. La fase successiva, sarà rappresentata dalla predisposizione della gara per i lavori e l’esecuzione degli stessi: con aggiudicazione dei lavori che avverrà, come da bando, entro l’estate 2023.

“La progettazione”, continua, “ci dovrà dare risposte e orientamenti importanti, rispetto al ventaglio di destinazioni d’uso che il luogo offre. Al momento, prevale forte la volontà di rigenerare i locali interni della Fornace secondo un approccio flessibile e che ne sancisca la polifunzionalità: creando spazi e opportunità per lo sviluppo territoriale in termini di servizi e lavoro. L’intervento sarà profondo e complesso – coinvolgerà tra gli altri impianti, cablaggi, infissi e pavimentazione - non precludendo riconversioni future a partire dalla suddivisione degli spazi. Un passo significativo per questo capolavoro di archeologia industriale, coerente con il percorso di recupero avviato e condotto con convinzione sino ad oggi.”

Non a caso, sulla ex Fornace l'Amministrazione Comunale sta portando avanti parallelamente una serie di collaborazioni di alto profilo, con un denominatore comune: lo studio dell’utilizzo migliore e maggiormente sostenibile della struttura, sotto il profilo economico, funzionale e dei benefici per il territorio. “Risposte a cui concorreranno il percorso avviato nell’ambito del Piano Strategico con soggetti come KCity e Nomisma, ma anche quello che ci vede affiancati dall’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI), la quale sta predisponendo un documento di indirizzo alla progettazione prezioso per il futuro a medio e lungo termine dei luoghi.”

Non meno significativa per la Città di Bellaria Igea Marina, l’aggiudicazione che riguarda la primaria Ferrarin. Ammonta a 2,5 milioni il contributo da PNRR destinato al progetto, che porterà all’adeguamento sismico del plesso ed al suo ampliamento. In questo caso, il bando prevede che l’aggiudicazione dei lavori avvenga poi non oltre agosto 2023. “Anche questa partita è da considerasi tra quelle ‘storiche’ per Bellaria Igea Marina ed indicative di un impegno a 360 gradi sul fronte scuola: con questo intervento, andiamo di fatto a consegnare una nuova vita sotto il profilo edilizio all’ultima scuola realizzata in città, a metà anni Settanta. Nel mentre, prosegue l’iter che consegnerà a Bellaria Igea Marina una nuova primaria in via Bellini, a distanza appunto di 50 anni dall’ultima costruzione di una scuola vista dalla città”, sottolinea il primo cittadino.

I progetti ambiziosi ai nostri di partenza legati al PNRR richiamano il tema più ampio dei contributi sovracomunali ottenuti dall’Ente. "Grazie agli 800.000 euro ottenuti di recente per la messa in sicurezza del porto canale con la nuova diga foranea, ha superato quota 17.500.000 euro il volume complessivo di contributi sovra comunali che, dal 2019 a oggi, la nostra Amministrazione è stata in grado di intercettare, ottenere ed investire per Bellaria Igea Marina. Cifra a cui si sommano i 2.500.000 che, sempre nel contesto del PNRR, l'Ausl Romagna impiegherà per la nuova Casa di Comunità di fianco al Municipio. Risultati che, riteniamo, premiano il lavoro del nostro Ente e dei nostri uffici: interlocutori autorevoli, credibili e rigorosi”, conclude il Sindaco, “in sede di partecipazione ai bandi, rispetto delle scadenze e rendicontazione di come quei finanziamenti vengono impiegati.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellaria, pronta la riqualificazione di ex Fornace e scuola Ferrarin: due appalti da 7,5 milioni

RiminiToday è in caricamento