rotate-mobile
Cronaca Bellaria-Igea Marina

Bellaria traccia un primo bilancio dell'estate e guarda agli appuntamenti autunnali

Il sindaco Giorgetti: “Sul fronte del movimento turistico, le sensazioni in agosto sono state buone, come d’altra parte era avvenuto in giugno e luglio, i pochi episodi di tensione e vandalismi non vanno sottovalutati"

La città di Bellaria Igea Marina si prepara un finale di stagione che riserverà ancora tante sorprese e occasioni di intrattenimento. Dalla gastronomia alla cultura, dal cinema allo sport, passando attraverso Miss Mamma Italiana: quella sfida di bellezza che tanta attenzione mediatica a livello nazionale, sta portando alla città anche in questa edizione 2022. Inizio di settembre che è anche occasione per volgere lo sguardo all’indietro. “Sul fronte del movimento turistico, le sensazioni in agosto sono state buone, come d’altra parte era avvenuto in giugno e luglio”, spiega il Sindaco Filippo Giorgetti. Impressioni positive che, per quanto riguarda il sesto e il settimo mese dell’anno sono corroborate dai primi dati provvisori prodotti dall’ufficio statistica regionale; aggiornati, appunto, al mese di luglio. “Numeri che nel confronto con l’anno 2019, vero banco di prova per l'economia turistica dei nostri territori, vedono Bellaria Igea Marina primeggiare sul fronte degli arrivi. Di fatto pareggiando il giugno di tre anni fa e segnando a luglio addirittura un + 10,8 % rispetto al luglio 2019: migliore performance a livello provinciale per entrambe le voci. Non banale anche il fronte dei pernottamenti. Anche in questo caso”, rileva il primo cittadino, “le statistiche a nostra disposizione confermano come la performance di Bellaria Igea Marina sia stata più che positiva, aumentando le presenze negli alberghi del 2,2 % sullo scorso anno e contenendo molto le perdite in termini di presenze pulite rispetto allo stesso mese del 2019. Attendiamo ovviamente i dati consolidati su giugno e luglio, nonché i primi riscontri sul mese di agosto. Detto questo, se i dati emessi dagli uffici statistica offrono preziosi elementi ‘quantitativi’, non dobbiamo trascurare l’importanza di riscontri e analisi di tipo qualitativo circa lo stato di salute della nostra economia turistica: elementi in possesso della nostra DMO - Destination Manegement Organizzation, che condivideremo e illustreremo nelle prossime settimane. Riscontri che si preannunciano positivi anche sotto il profilo qualitativo, sebbene non sia da nascondere la preoccupazione per l'impatto del caro bollette sulle economie delle nostre imprese turistiche, artigiani e commerciali.”
 
Se da un punto di vista turistico le considerazioni sull’ottavo mese dell'anno sono doverosamente rimandate, il primo cittadino non si sottrae a quello che è un bilancio “sulla qualità dell’esperienza di vacanza che Bellaria Igea Marina è stata in grado di promettere e mantenere, su quella vivibilità del territorio che agosto, mese 'caldo’ per eccellenza, mette così duramente alla prova. Un consuntivo che non ha bisogno di statistiche per riferire di una Bellaria Igea Marina a misura di giovani e di famiglie, inclusiva, vicina alle coppie con figli, ricca di eventi che hanno saputo convivere con il decoro e la tranquillità di chi vive Bellaria Igea Marina, da residente come da ospite. I pochi episodi di tensione e vandalismi non vanno sottovalutati e stiamo appositamente predisponendo un report della Polizia Locale per studiare nel dettaglio questi fenomeni, ma nel complesso e rispetto ai territori limitrofi possiamo affermare che abbiamo attraversato questa intensa stagione con un buon ordine pubblico a misura di turista e cittadino.”
 
“Particolarmente positivo, da questo punto di vista, l’impatto estivo delle tante nuove utenze passate al sistema porta a porta per il conferimento dei rifiuti – circa 3.800 negli ultimi tre anni - : un potenziamento fortemente caldeggiato dalla nostra Amministrazione, che oggettivamente ha alleggerito di molto la situazione, spesso critica negli anni precedenti, di tutta la zona turistica”, osserva poi il Sindaco. “Parliamo di quell’ampia fascia urbana ricca di insediamenti, condomini e seconde case, di cui fanno parte ad esempio Isola dei Platani e l’area a monte di via Perugia: zone rispetto alle quali le segnalazioni di incuria e degrado in tema rifiuti sono state la metà dello scorso anno. Un risultato a cui ha contribuito l’intenso e quotidiano lavoro di confronto tra assessorato all’ambiente e gestore del servizio, con Hera che in tempi recenti”, sottolinea e conclude Giorgetti, “ha assegnato il nostro Comune a un nuovo capoarea a cui riconosciamo disponibilità e predisposizione al problem solving.”

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellaria traccia un primo bilancio dell'estate e guarda agli appuntamenti autunnali

RiminiToday è in caricamento