rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Quasi 3mila studenti contagiati e 166 classi in quarantena. "Criticità grave, ma le scuole non chiudono"

La vicesindaca Chiara Bellini dopo un vertice con il mondo della scuola: "Con coraggio bisogna mantenere le classi aperte"

Le scuole del Riminese "sono in una situazione estremamente critica, ma con coraggio bisogna mantenere le classi aperte". Il mondo della scuola è messo in seria crisi dal Covid. E' la vicesindaca e assessora all'Istruzione Chiara Bellini ad assumere una posizione ben precisa, a seguito di un summit che si è svolto l'altro giorno con il coinvolgimento di circa 150 addetti tra dirigenti scolastici di tutta la provincia di Rimini, rappresentanti delle istituzioni e personale Ausl.

Gli ultimi dati diffusi dall'Ausl Romagna non lasciano spazio ad interpretazioni. Nella settimana dal 10 al 16 gennaio a Rimini sono finite in quarantena 166 classi. Di cui: 6 inserite negli asili nido, 35 nelle scuole materne, 73 nelle scuole Primarie, 20 nelle scuole Secondarie di Primo grado e 32 alle superiori. La normativa prevede che le classi vengono messe in quarantena quando dai tamponi di controllo, che vengono eseguiti da tutti gli alunni a seguito di un caso positivo della classe, emergono una o più positività ulteriori.

"Credo che sia inutile soffermarsi sui numeri - prosegue la vicesindaca Chiara Bellini -, ma non si fanno passi indietro. Rispetteremo le indicazioni del governo e ogni cavillo dal punto di vista sanitario. Stiamo dalla parte della massima prudenza, della maggiore garanzia per la salute possibile, ma non cediamo alla paura. Costa tanto, tenere aperte le classi, tanto lavoro, tanta organizzazione, eppure sono le risorse più proficue e meglio investite per la nostra comunità, soprattutto se riusciamo a vedere l’obbiettivo a medio e lungo termine".

Il summit ha avuto come obiettivo quello di fare il punto proprio sulle varie criticità che stanno riscontrando le scuole e chiarire le modalità, diverse per i vari livelli educativi, di gestione delle quarantene. Secondo l'ultimo report diffuso dall'Ausl Romagna, nella sola scorsa settimana, i nuovi studenti risultati positivi al Coronavirus sono risultati quasi tre mila (2.606 nel dettaglio). Numeri massicci, così distribuiti: 154 nella fascia 0-3 anni, 285 (3-5 anni), 738 (6-10 anni), 576 (11-13 anni), 853 (14-18 anni). 

"Sono convinta che mantenere le scuole aperte, con prudenza e non a qualsiasi condizione, sia un atto necessario e doveroso che dobbiamo alla nostra comunità - prosegue Chiara Bellini -. Proprio in queste ore, e a partire dalla giornata di ieri, sto verificando anche l’andamento delle nuove modalità relative agli autotest, con un sistema farmaceutico che si sta assestando ma tiene".

E a seguito della riunione, l'assessora commenta: "Una partecipazione corale importante, a dimostrazione di come sia decisivo questo momento particolare nello sviluppo della pandemia sanitaria. Certo, sono state espresse le criticità, i dubbi, le difficoltà legate a norme in continuo mutamento ma, su tutto, è emersa la consapevolezza di un ruolo mai così decisivo come oggi. Perché dalla scuola passa il riscatto o la resa della nostra società. Lo sanno bene i direttori didattici e gli insegnanti, le famiglie e i ragazzi, lo sanno bene medici e infermieri. Da questi incontri ne esco ogni volta più consapevole della portata della pandemia in atto, ma con una sensazione rinnovata di fiducia nei confronti delle scuole, della sanità e delle istituzioni".

Gallery7-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quasi 3mila studenti contagiati e 166 classi in quarantena. "Criticità grave, ma le scuole non chiudono"

RiminiToday è in caricamento