Cronaca Viale Nazario Sauro

Beni confiscati alla malavita organizzata diventano del Comune di Riccione

L’ex hotel Smart, in via Nazario Sauro, e un’area edificabile in viale Tasso. Ora si pensa alla riauqlificazione

Sono formalmente divenuti patrimonio indisponibile del Comune di Riccione. La firma del decreto di assegnazione dell’ex hotel Smart, in via Nazario Sauro e di un’area edificabile in viale Tasso, è stata trasmessa agli uffici comunali dall’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata.

Un atto formale e dovuto, con il quale le due aree vengono trasferite di fatto e di diritto al patrimonio comunale per essere destinate a fini sociali. Risale al marzo 2014 la pronuncia della Corte di Cassazione con la quale venivano disposte la due confische. A seguito il Comune adottò un atto di indirizzo per l’acquisizione dei beni. Prossimo passaggio il Consiglio Comunale. Si tratta di aree nelle quali, nei mesi scorsi, l’Amministrazione è intervenuta con apposite ordinanze sindacali per la pulizia, rimozione di vegetazione incolta al fine di eliminare inconvenienti di carattere igienico-sanitario e sulle quali l’attenzione sarà massima per procedere ad una riqualificazione delle stesse.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beni confiscati alla malavita organizzata diventano del Comune di Riccione

RiminiToday è in caricamento