Caccia i giovani ubriachi che dormono sui lettini, bagnino preso a calci e pugni

Un gruppo di bergamaschi ha picchiato selvaggiamente il titolare dello stabilimento che li voleva mandare via

Momenti di paura, all'alba di sabato, per il bagnino 38enne titolare del Bagno 110 di Riccione, preso a calci e pugni da un gruppetto di giovani ubriachi. Gli sbandati, turisti bergamaschi ancora su di giri dopo una notte nei locali della Perla Verde, avevano deciso di bivaccare sui lettini dello stabilimento probabilmente per smaltire l'alcol ancora in corpo. All'arrivo del titolare, per sistemare la spiaggia in vista dei bagnanti, il gruppo ha ignorato le richieste del 38enne di allontanarsi e, per tutta risposta, lo hanno aggredito selvaggiamente per poi scappare mentre è scattato l'allarme che ha fatto accorrere sul posto una pattuglia dei carabinieri. I militari dell'Arma, dopo aver raccolto le descrizioni degli aggressori, sono partiti alla loro ricerca individuandone 3 sull'arenile. Il bagnino, nel frattempo, è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso da dove è stato poi dimesso con una prognosi di 7 giorni. Ad essere fermati dai carabinieri sono stati un 19enne, un 18enne cittadino romeno e un 17enne denunciati a piede libero per lesioni personali colpose.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento