rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Riccione

Bilancio, fiscalità, welfare 2022: firmato il protocollo tra amministrazione e sindacati

Nessun aumento per i servizi domanda individuale, bilancio e investimenti legati ai fondi PNRR, attenzione al welfare per garantire benessere e assistenza ai cittadini per istruzione, politiche abitative, sanità e lavoro, recupero dell’evasione fiscale

Nessun aumento per i servizi domanda individuale, bilancio e investimenti legati ai fondi PNRR, attenzione al welfare per garantire benessere e assistenza ai cittadini per istruzione, politiche abitative, sanità e lavoro, recupero dell’evasione fiscale: il protocollo sottoscritto da Comune di Riccione e organizzazioni sindacali CGIL-CISL-UIL tocca aspetti salienti dell’azione amministrativa per il 2022 e anche quest’anno ottiene il pieno accordo da entrambe le parti. “Un lavoro congiunto frutto di un confronto periodico, concreto e condiviso, per cui ringrazio i sindacati – commenta l’assessore al bilancio, Luigi Santi – che tocca settori nevralgici della vita delle persone e della nostra comunità e che colloca Riccione comune virtuoso per le politiche adottate dall’amministrazione”.  

I sindacati hanno visionato una prima bozza del DUP per il triennio 2022-2024 e “hanno avuto modo di approfondire – si legge nel protocollo – per ciascun servizio a domanda individuale le modalità di organizzazione del servizio, costi di gestione e tariffe. Si verifica in particolare che NON sono stati applicati aumenti. Per quanto riguarda le tariffe tributarie: IMU, TARI, Canone unico sono state confermate le aliquote del 2021. Anche per l’imposta di soggiorno confermate le tariffe ed esenzioni/agevolazioni previste nel 2021”.

I sindacati hanno inoltre preso atto del congelamento dell’adeguamento Istat e della cancellazione anche per il 2022 dell’Addizionale Irpef. Altro capitolo importante, il recupero dell’evasione che nel 2021 ha dato risultati importanti sia sull’Imu che sulla Tari anche grazie all’entrata in vigore del nuovo regolamento disciplinante misure di contrasto all’evasione. Infatti l’art. 15 del D. legge 30 aprile 2019 n. 34 coordinato con la Legge di conversione n. 58 del 18/06/2019 ha previsto la possibilità per i Comuni di disporre, con norma regolamentare, che il rilascio o la permanenza in esercizio sia subordinata alla verifica di regolarità tributaria. L’amministrazione ha convalidato per quanto riguarda la tariffa rifiuti l’estensione del servizio di smaltimento porta a porta in vista della introduzione della tariffa puntuale. Mentre sul fronte del personale è in programma l’assunzione nel 2022 di 17 dipendenti di vari profili professionali tramite procedura concorsuale.

Grande attenzione agli investimenti. I sindacati sono stati partecipi e informati del Piano triennale delle opere pubbliche e quindi degli interventi di riqualificazione dei quartieri, del porto, del completamento delle scuole, del teatro, del nuovo lungomare, del sottopasso di viale Ceccarini, del museo, del quadrilatero Ceccarini, Piazza Unità, XIX Ottobre e dell’ex mattatoio che diventerà centro musicale e luogo per ragazzi, anche non normodotati, per il quale è già stato ottenuto un finanziamento di 5.000.000 di euro dal P.N.R.R.

“Il dialogo con le forze sindacali perseguito in questi anni di amministrazione Tosi - chiude Santi – è andato sempre nella direzione di andare incontro alla comunità, nonostante l’emergenza Covid, in particolare verso le fasce più deboli con misure lungimiranti sulle imposte, che non sono mai aumentate, e con aiuti concreti alle famiglie riccionesi come il fondo Tari, garantendo sempre un livello elevato dei servizi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio, fiscalità, welfare 2022: firmato il protocollo tra amministrazione e sindacati

RiminiToday è in caricamento