rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Riccione

Bimbi ed eccessi tecnologici: al via le "Serate Pedagogiche" con la psicologa Serena Valorzi

Dopo l’incontro con Serena Valorzi, seguirà l’11 aprile l’incontro dal titolo “ I genitori sono allenatori alla vita: crescere un figlio nella società fluida” con Alberto Pellai

Entrano nel vivo "Le Serate Pedagogiche", un percorso formativo rivolto a genitori, insegnanti e operatori scolastici per aggiornarli e renderli responsabili nell'utilizzo degli strumenti digitali adottati a scuola e a casa. Divulgare conoscenze nell'ambito digitale dando l'opportunità agli adulti di migliorare le relazioni con i bambini e i ragazzi che pensano e parlano con il linguaggio dei 'nativi digitali': è questo l’obiettivo del prossimo incontro previsto a Riccione. Il primo appuntamento è per venerdì all’Auditorium Rita Levi Montalcini del Liceo Scientifico “Volta – Fellini” con la Serata Pedagogica dedicata al tema “Svegli, autonomi e capaci o iperconnessi? L’impatto emotivo, cognitivo e relazionale di internet sulle menti di grandi e più piccoli”.

La psicologa Serena Valorzi dalle ore 20.45 approfondirà l’argomento con i genitori dei bambini e con gli operatori dei servizi educativi. Una occasione per aiutarli a comprendere come evitare di subire gli eccessi tecnologici per i propri figli  Il mondo in cui crescono i bambini di oggi è rivoluzionato rispetto a quello in cui sono nati gli attuali adulti: maggiori stimoli, ritmi più veloci e tecnologie sofisticate sono a disposizione dei bambini fin dalla nascita. L’età però è un fattore critico. Pertanto si tratta di trovare il modo di governare, dal punto di vista educativo, i processi che coinvolgono tanto i ‘grandi’ quanto i ‘più piccoli’ nel mondo virtuale, senza banalizzare i rischi che derivano da un abuso nell’esposizione ai mezzi tecnologici.

"Questa prima serata pedagogica - commenta l’assessore alle politiche educative Alessandra Battarra - che rientra nel progetto di Sostegno alla Genitorialità per il 2019, ed è rivolta a tutti i genitori con figli, dai più piccoli alla età adolescenziale, nasce dall’esigenza, avvertita dalle stesse famiglie, di prevenire un uso inconsapevole di tablet e telefoni cellulari. Il percorso di alfabetizzazione digitale è un passaggio obbligato per costruire un ponte di relazioni positive tra generazioni diverse nell’era delle tecnologie. Tuttavia offrire un sostegno al ruolo educativo dei genitori e a quello formativo degli operatori delle istituzioni, soprattutto quelle scolastiche, è un modo per fare chiarezza fornendo loro una cassetta degli attrezzi indispensabile per relazionarsi e condividere la crescita dei propri figli in modo consapevole. E’ per questa ragione che l’amministrazione promuove serate e progetti specifici. D’altro lato stiamo puntando a costruire e riqualificare scuole che siano all’avanguardia dal punto di vista delle infrastrutture, con laboratori e ambienti confortevoli dove lo svolgimento dell’attività didattica, inclusa quella tecnologica, siano rispondenti ai bisogni di ogni alunno”. Dopo l’incontro con Serena Valorzi, seguirà l’11 aprile l’incontro dal titolo “ I genitori sono allenatori alla vita: crescere un figlio nella società fluida” con Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva che si terrà alle ore 20.45 al Palazzo del Turismo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbi ed eccessi tecnologici: al via le "Serate Pedagogiche" con la psicologa Serena Valorzi

RiminiToday è in caricamento