Birilli stupefacenti, blitz antidroga dei carabinieri al bowling

Documentate dai militari dell'Arma diverse cessioni, arrestato uno spacciatore e recuperate 15 dosi di eroina

Nella notte tra martedì e mercoledì i carabinieri delle Compagnie di Rimini e Riccione hanno eseguito un blitz antidroga all'interno di un bowling. I militari dell'Arma, secondo quanto emerso, avevano ricevuto diverse segnalazioni di spaccio all'interno del locale e, in abiti borghesi, si sono infiltrati tra i clienti. Qui hanno documentato l'attività di un tunisino 32enne, domiciliato a Lido Adriano, già noto alle forze dell'ordine e sottoposto all'obbligo di firma che, nonostante il provvedimento restrittivo, continuava a vendee stupefacenti ed è stato quindi arrestato. In tutto sono state recuperate 15 dosi di eroina, 800 euro ritenuti il provento di spaccio e gli acquirenti segnalati in Prefettura come assuntori. Il pusher, processato per direttissima martedì mattina, si è visto convalidare il fermo dal giudice che lo ha sottoposto agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento