Blitz anti-degrado in zona stazione: rimosse 30 bici abbandonate

Nell'area Stazione un nuovo intervento per la riqualificazione e il decoro. Rimosse oltre una trentina di biciclette parcheggiate abusivamente e in parte abbandonate

Nell’area Stazione un nuovo intervento per la riqualificazione e il decoro. Rimosse oltre una trentina di biciclette parcheggiate abusivamente e in parte abbandonate. A distanza di una settimana da quello del ristorante adiacente al sottopasso ferroviario del grattacielo, un nuovo intervento di riqualificazione e per il decoro dei luoghi martedì in zona stazione, a Rimini.

Un intervento che è stato anche l’occasione per rimuovere coattivamente, dalle squadre coordinate dalla Polizia municipale, oltre una trentina di biciclette, sia quelle legate e parcheggiate abusivamente lungo la rampa d’accesso per disabili dello stabile ai sensi del Codice della strada (una ventina) che quelle in evidente stato d’abbandono (12).

Le squadre d’Anthea sono infatti intervenute nell’area antistante la stazione, di fronte alla palazzina dello Iat, per un intervento di riqualificazione che ha interessato il verde, con la sistemazione delle rose delle aiuole, il diserbo meccanico dell’area, il taglio di edere e la potatura della siepe; i fabbricati con la sistemazione della pavimentazione esterna della palazzina; le strade con la sistemazione della pavimentazione “loges”, delle barriere para-pedoni, la rimozione d’insegne. Sistemata anche la pavimentazione esterna della palazzina e installato un nuovo portabiciclette adiacente gli uffici IAT.

Una prima fase, che anticipa l’intervento più complessivo in programma nel mese di settembre, che proseguirà per concludersi nella giornata di domani con ulteriori lavori strutturali e di decoro sul verde, fabbricati, illuminazione. Le biciclette rimosse, su cui da due giorni era stato posto un cartello informativo che anticipava i motivi dell’operazione, sono ora state depositate presso il deposito dei veicoli rimossi dell’Aci. Per il ritiro, i legittimi proprietari potranno rivolgersi alla Centrale operativa della Polizia municipale (0541 22666) previo pagamento della sanzione prevista dal Codice della strada di 80 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento