rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

Blitz antidegrado nei buchi neri della città: 15 persone identificate nelle ex colonie abbandonate

Per il comune i controlli delle forze dell'ordine si stanno dimostrando "un valido deterrente a contrasto della delinquenza, a salvaguardia della qualità di vita di turisti e residenti"

Dopo il blitz di ieri a Miramare da parte dei carabinieri, proseguono i controlli da parte delle Forze dell'ordine di Rimini in colonie, spazi verdi, edifici abbandonati, con l'aiuto del nucleo cinofili. Durante l'operazione di questa mattina sono state identificate 15 persone e notificati due verbali da 1.000 euro l'uno, uno per esercizio della prostituzione e uno al cliente. Prostituzione e spaccio sono i principali oggetti delle indagini che, dal parco Murri, si sono spostati nelle ex colonie Novarese e Bolognese, per poi finire in alcuni edifici abbandonati sempre nella zona sud. All'interno delle strutture sono stati identificati e allontanati persone che dormivano e bivaccavano, nella Novarese sono stati identificati e allontanati degli abusivi che avevano piantato una tenda all'interno della struttura. I controlli, spiega l'Amministrazione comunale, "proseguiranno regolarmente durante tutta la stagione. Si tratta in particolare di spazi abbandonati che rischiano di diventare luoghi di spaccio e prostituzione, nonchè di abusivi". Da questo punto di vista, i controlli regolari della Polizia giudiziaria, coadiuvata dal reparto cinofili, si stanno dimostrando "un valido deterrente a contrasto della delinquenza, a salvaguardia della qualità di vita di turisti e residenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz antidegrado nei buchi neri della città: 15 persone identificate nelle ex colonie abbandonate

RiminiToday è in caricamento