Blitz degli animalisti al delfinario di Rimini, srotolato striscione durante lo show

Le associazioni in difesa degli animali chiedono la definitiva chiusura della struttura dopo che il ministero dell'Ambiente ha diffidato la società che possiede a recuperare le otarie date in prestito a Rimini

#No Delfinario è l'hashtag scritto sullo striscione esposto da attivisti dell'associazione Essere Animali durante lo spettacolo delle 16 al delfinario di Rimini domenica pomeriggio. Non ci sono stati disordini: dopo aver manifestato, gli animalisti se ne sono andati e lo spettacolo è ripreso. Gli animalisti chiedono la definitiva chiusura del delfinario, dopo che il ministero dell'Ambiente ha diffidato la società che possiede lo zoo-safari di Fasano (Brindisi) a recuperare le otarie date in prestito alla struttura riminese, e impiegate dopo che lo scorso anno quattro delfini ospitati sono stati trasferiti a Genova. "Questi spettacoli - dicono - causano sofferenza agli animali e le tre otarie non possono essere esibite. La decisione del Comune di Rimini di salvare il Delfinario autorizzando esibizioni con altre specie animali èstata deplorevole. Le otarie meritano lo stesso rispetto e considerazione dei delfini. Costringere gli animali a vivere in cattività per esibirli come attrazioni viventi è una forma di intrattenimento che deve essere superata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento