Bloccato alla frontiera mentre fugge con le figlie minorenni

Dopo aver sottratto le ragazzine alla madre, è iniziata una lunga fuga verso il confine di Stato con la Svizzera

Si è conclusa alla frontiera con la Svizzera, grazie all'intervento della Questura di Rimini, la fuga di un 43enne campano che cercava di portare all'estero le figlie minorenni contro il volere della madre. L'uomo, contando di approfittare del ponte di Ferragosto, aveva preso le bambine, una di 16 e una di 9 anni, affidate alla ex compagna e residenti nel riminese con l'obiettivo di superare il confine di Stato e sottrarle alla donna. Quest'ultima, resasi conto della situazione, aveva denunciato il 43enne ottenendo anche un provvedimento d'urgenza del Giudice Tutelare. Sulla base dei dati forniti dalla signora agli agenti della polizia di Stato, è iniziata la caccia all'uomo con il campano che è stato anche raggiunto al cellulare dagli inquirenti in un tentativo di farlo desistere dal suo progetto. Visto vano l'approccio, è stato diramato l'allarme a tutti i posti di frontiera e, domenica pomeriggio, il 43enne è stato rintracciato su un pullman di linea, al confine elvetico, prima che uscisse dal territorio italiano. Le due ragazzine sono state trattenute alla frontiera, dove poi la madre è andata a riprenderle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento