"Bmw" sospetta: a bordo due fratelli irregolari

Due denunce, 13 auto fermate e 58 persone identificate (18 delle quali straniere). E' questo il bilancio di un'intensa attività di pattugliamento svolta dagli agenti della Volante della Questura di Rimini

Due denunce, 13 auto fermate e 58 persone identificate (18 delle quali straniere). E' questo il bilancio di un'intensa attività di pattugliamento svolta dagli agenti della Volante della Questura di Rimini martedì mattina nei pressi di farmacie e banche, ma anche nei parchi Marecchia, Cervi e XXV aprile in seguito all'escalation di rapine delle ultime settimane. Nei guai sono finiti due fratelli albanesi, rispettivamente di 22 e 28 anni.

I due sono stati fermati mentre si trovavano a bordo di una "Bmw" che la Polizia sospettava fosse rubata. L'accertamento ha permesso di appurare che la vettura era stata data a loro in prestito da un amico connazionale. L'identificazione ha consentito comunque di scoprire che i due erano inottemperanti al foglio di via e al provvedimento di divieto di ingresso in Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento