Bonaccini: "Nella provincia di Rimini test sierologici a tappeto su tutta la popolazione"

Il presidente della Regione: "Eravamo la seconda regione più colpita e, adesso, siamo la prima per numero di guariti"

Il presidente della regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, nel pomeriggio di martedì è intervenuto in diretta Facebook a lato del tradizionale incontro col commissario straordinario per il Coronavirus Sergio Venturi per commentare il progressivo calo dell'epidemia. "Siamo in una situazione di fiducia maggiore rispetto a quella di qualche settimana fa - ha dichiarato Bonaccini. - Questa terra si è sempre rialzata dal dopoguerra al dopo terremoto, gli emiliano romagnoli parlano poco e si rimboccano le maniche per ripartire. Noi ricostruiremo tutto ma, di irreparabile, rimarranno le troppe vittime di questa epidemia. I dati ci danno fiducia e dobbiamo ringraziare lo straordinario lavoro dei professionisti della sanità e di tutti quelli che hanno dato una mano mettendo a rischio la loro vita per tutelare la nostra. Insieme a loro, le restrizioni e i sacrifici che abbiamo chiesto alla popolazione hanno pagato. Eravamo la seconda regione più colpita e, adesso, siamo la prima per numero di guariti. Dobbiamo continuare così, sappiamo che ci saranno anche nelle prossime settimane perché servono fino a quando non avremo ucciso il virus col vaccino".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il 75% delle imprese - ha aggiunto il presidente della regione - è tornato a lavorare e, se vogliamo che le altre attività economiche tornino ad aprire, questo potrà avvenire solo se la curva epidemiologica ci dirà che quei numeri oggi più confortanti delle settimane passate si sono consolidati e ulteriormente migliorati. Ma se questa dovesse rimbalzare e tornare a salire, saremo costretti a chiudere nuovamente tutto. Noi puntiamo a quella fase 3 che costituirà il vero e proprio rilancio della nostra regione ed essere pronti a tornare ad ospitare i turisti. Nelle prossime settimane ci saranno tamponi e test sierologici per tutti, col protocollo regionale presenteremo la lista di tanti laboratori privati che in tutta la Regione potranno essere utilizzati per effettuarli. Nelle due provincie più colpite, a Rimini e a Piacenza, invece saranno a tappeto su tutta la popolazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Carlo Cracco vignaiolo, lo chef inizia la vendemmia nella sua tenuta

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento