Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Bonaccini: "No alle isole covid-free, si punti a vaccino e passaporto vaccinale"

Il presidente dell'Emilia-Romagna contrario alla proposta del ministro Garavaglia e invita il Governo a far arrivare il maggior numero possibile di dosi

"Mi auguro che il ministro del turismo Garavaglia rigetti immediatamente la proposta di 'isole covid free'. Non possono esserci località turistiche privilegiate a discapito di altre". E' il messaggio lanciato dal presidente della Regione Emilia-Romagna su Facebook al ministro del Turismo, oggi annunciato a un evento online organizzato dalla Fiera di Rimini. "Piuttosto il governo si dia da fare perché arrivino più dosi possibili per vaccinare nel più breve tempo possibile e lavori per il passaporto vaccinale, con regole uguali per tutti a livello europeo", aggiunge Bonaccini.

"L'eventuale scelta del Governo di lavorare per la creazione di "Isole Covid Free" - ha commentato Emma Petitti - mi trova in totale disaccordo e per questo spero che il Ministero del turismo possa fare un passo indietro e ripensarci. La lotta alla diffusione del virus deve rientrare in un'operazione di contrasto di respiro nazionale, che garantisca a ogni territorio equità e pari opportunità, senza avvantaggiare l'uno a discapito di un altro. La campagna vaccinale sta procedendo a pieno ritmo. Certo, se avessimo tutte le dosi che ci spettano, potrebbe accelerare ancora di più. Ma comunque deve andare avanti con regolarità, secondo le linee già tracciate: prima i più anziani e le persone più vulnerabili. Non ci possono essere corsie preferenziali, anche perché, come sappiamo, tutto ciò, a cascata, si riflette negativamente su qualcun altro, generando disordine e storture. La procedura deve essere uguale per tutti. Solo così possiamo assicurare una reale ripresa della nostra economia e dell'industria turistica in tempi rapidi e all'insegna di una logica comunitaria, che rigetti meccanismi di campanilismo su un tema così rilevante come quello dell'intreccio tra piano vaccinale e turismo. Bisogna guardare oltre al proprio steccato e pensare a una ripartenza collettiva, senza scorciatoie. Come abbiamo più volte ripetuto, la pandemia la si sconfigge solo lavorando insieme. Così possiamo davvero rimettere in moto l'economia e farci trovare pronti per l'estate. Quello su cui serve concentrarsi ora è aumentare il numero di vaccini giornalieri".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonaccini: "No alle isole covid-free, si punti a vaccino e passaporto vaccinale"

RiminiToday è in caricamento