menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bonus Teleriscaldamento-GPL: al via l'ultima fase del sistema perequativo delle tariffe

Al via l'ultima fase del sistema perequativo delle tariffe del teleriscaldamento e Gpl per le famiglie meno abbienti e numerose meglio conosciuto come Bonus Teleriscaldamento-Gpl

Al via l'ultima fase del sistema perequativo delle tariffe del teleriscaldamento e Gpl per le famiglie meno abbienti e numerose meglio conosciuto come Bonus Teleriscaldamento-Gpl. Con questo terzo bando si conclude la fase transitoria e sarà l'ultima possibilità di richiedere i contributi anche per gli anni pregressi dal 2009 al 2013 per il teleriscaldamento e dal 2011 al 2013 per il Gpl (che in precedenza godeva di altre agevolazioni statali).

Questa forma di sostegno è stata promossa dal Comune di Rimini, su proposta del Tavolo Tecnico per il Teleriscaldamento, per colmare una lacuna al sistema nazionale di tutela previsto dal decreto legge 185/2008 che non prevede l'accesso di queste categorie di utenti al Bonus Gas per il riscaldamento e l'acqua calda riconosciuto dall'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas (Aeeg) agli utenti gas.

Il Bonus Gas è stato istituito a partire dall'anno 2009, e la Aeeg ha già provveduto negli anni scorsi a riconoscere i contributi arretrati agli utenti gas: anche il Comune di Rimini, viste le disponibilità attuali del fondo perequativo per le utenze teleriscaldate e Gpl di 100.000 euro, ha proceduto col riconoscimento di tali arretrati per gli anni 2009, 2010 e 2011 per il teleriscaldamento e 2011 per il Gpl ed inoltre ha riaperto i termini anche per gli anni 2012 e 2013 per consentire anche a chi non avesse fatto in tempo a presentare le domande nello scorso anno, di accedere comunque a tale beneficio. Il Bonus sarà accessibile per tutti i soggetti teleriscaldati o utilizzatori di Gpl per riscaldamento che possano attestare un Isee familiare non superiore ad 7.500 euro o, con più di 3 figli a carico, non superiore a 20mila euro.

Chi ha già richiesto il contributo per gli anni 2012 e 2013, potrà richiederlo solamente per gli  arretrati 2009, 2010 e 2011 per il teleriscaldamento e 2011 per il Gpl. Per partecipare al bando sarà sufficiente presentare domanda entro il 30 aprile 2014 all'Ufficio Isee in via Ducale, 7 portando con sé  la Dichiarazione Sostitutiva Unica  con certificazione Isee 2013 (2012 se non disponibile l'altra); una copia della bolletta del teleriscaldamento ed eventuali rendiconti Acer per la spesa per l'acqua calda dei vari anni; copia delle ricevute di spesa annuali per gli utenti Gpl; copia del documento d'identità del richiedente intestatario dell'utenza/fattura o del delegato munito di delega.

I contributi riconosciuti saranno accreditati direttamente in bolletta per gli utenti del teleriscaldamento o rimborsato direttamente agli utilizzatori di Gpl ed a chi si è trasferito in altri alloggi non teleriscaldati. Con i bandi 2012 e 2013 sono stati riconosciuti 116 contributi (111 per il teleriscaldamento e 5 per il Gpl) per un totale di circa 20.000 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento