Blitz della Municipale a Borgo Marina: sequestro di articoli

Controlli in alcune attività commerciali della zona di “Borgo Marina” sono stati effettuati nei giorni scorsi dalla Squadra Amministrativa della Polizia municipale

Controlli in alcune attività commerciali della zona di “Borgo Marina” sono stati effettuati nei giorni scorsi dalla Squadra Amministrativa della Polizia municipale a contrasto della detenzione e vendita di prodotti pirotecnici, giocattoli e articoli elettrici pericolosi per la sicurezza dei consumatori. Un’attività che ha portato al sequestro di oltre quattrocento accendini-giocattolo (cosiddetto “fantasia”) venduti in un negozio gestito da un cinese.

L'esercente è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per la violazione del Codice del Consumo che prevede, per la vendita di questi prodotti privi di ogni verifica preventiva della progettazione a tutela degli utilizzatori, un’ammenda fino a 50.000 euro e l’arresto fino a un anno. Oltre agli accendini, nella rivendita sono stati posti sotto sequestro amministrativo un centinaio di giocattoli non conformi alla normativa comunitaria di sicurezza che, impedendo la verifica delle fasi di produzione ed importazione, crea un canale parallelo completamente in nero dato che i soggetti responsabili evitano accuratamente di fornire indicazioni e documenti commerciali e fiscali.

Una problematica simile anche per centinaia di prodotti elettrici (tra cui 32 caricabatterie, 400 lampade, 116 catene di natale, anch’essi sequestrati) o collanti (120 le confezioni sequestrate) che, per aver dimostrato alle analisi chimiche composizioni di sostanze proibite, risultano già oggetto di provvedimenti restrittivi emanati dal sistema di allerta comunitario. 18.000 euro sono state le sanzioni amministrative complessive elevate nel corso dei controlli dagli agenti di Pm, mentre sono ancora in corso le indagini sulla filiera di rifornimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento