menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgo Marina, degrado in calo con i Carabinieri: 12 arresti e 73 denunce

Il Comitato e i residenti di Borgo Marina hanno festeggiato giovedì pomeriggio i Carabinieri per il presidio quotidiano con la stazione Mobile che va avanti da circa un anno

Il Comitato e i residenti di Borgo Marina hanno festeggiato giovedì pomeriggio i Carabinieri per il presidio quotidiano con la stazione Mobile che va avanti da circa un anno. Dall'inizio del 2012 la pattuglia si trova in via Papa Giovanni XIII ed in Piazza Ferrari. Dopo 10 giorni di costante presenza diversi abitanti del Borgo hanno espresso la loro soddisfazione per l’importante e rassicurante presidio del territorio, offrendo a quei militari un the caldo e dolci fatti in casa.

Le settimane sono volate ed i risultati sono maturati: circa 107 i cittadini stranieri identificati e controllati, ben 12 i soggetti tratti in arresto, in flagranza di reato, per spaccio e detenzione di stupefacenti, furti e borseggi; ben 73 le persone denunciate per detenzione di oggetti atti ad offendere, armi improprie, ubriachezza molesta, detenzione di droga per uso personale ed altri piccoli reati. Diversi i sequestri di stupefacenti effettuati anche con l’ausilio dei cani del Nucleo Cinofili dei Carabinieri di Bologna che sono, nel tempo, intervenuti a supporto dei colleghi sul territorio: oltre 200 grammi di hashish, ben 70 grammi di cocaina e quasi un centinaio di marijuana recuperati.

Ancora, prima della stagione estiva, sono stati eseguiti mirati controllati “a tappeto” per la verifica degli affitti e dei residenti. Ancora, col prezioso contributo della Motovedetta CC N510 e col supporto dell’ufficio igiene dell’Ausl, sono stati controllati gli esercizi pubblici: kebab, macellerie, minimarket, esercizi di piccola ristorazione, internet caffè e phonecenter, al fine di verificare il rispetto delle leggi sanitari e di igiene pubblica nonché dei requisiti previsti dalla legge. Pesanti le sanzioni amministrative elevate e, in alcune circostanze, di fronte a situazioni intollerabili, si è arrivati addirittura alla chiusura delle attività.

La Stazione Mobile, punto di riferimento per i cittadini, è ormai parte integrante del Borgo: quasi un centinaio le segnalazioni ricevute dai militari che, a piedi, pattugliano la zona e controllano coloro che oziano sulle panchine, gli avventori dei locali o, semplicemente, aiutano gli anziani ad attraversare la strada o danno indicazioni ai turisti sul museo civico e la casa del chirurgo. La costante presenza dell’Arma con presidi e servizi di prossimità (Carabinieri di Quartiere, Stazione Mobile e Carabinieri della Motovedetta) hanno consentito di riprendere e sanare quelle situazioni di degrado che stavano creando quelle “sacche” dove la criminalità poteva attecchire: il controllo degli alloggiati ma anche la bonifica del porto canale ha permesso di restituire alla cittadinanza uno degli scorci più belli della città.

L'impegno dei Carabinieri della Stazione di Rimini e della Motovedetta, in collaborazione con il Comune e le aziende municipalizzate, ha permesso di restituire alla fruibilità dei gente dell’area del Porto Canale: la pulizia degli argini dell’invaso ed il sequestro delle imbarcazioni semi-affondante, od in stato di abbandono, che erano divenute bivacchi per sbandati, senza tetto e piccoli spacciatori, ha consentito di restituire al Borgo il suo naturale sbocco verso la litoranea ed il ponte di Tiberio.

I Carabinieri hanno colto questa occasione per fare un bilancio del loro impegno ma soprattutto per ringraziare tutte quelle persone, quelle associazioni cittadine e quegli Enti che li hanno aiutati in questa campagna di sicurezza partecipata e ripristino della fruibilità del “cuore antico di Rimini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento