Cronaca San Giuliano

A Borgo San Giuliano spunta un nuovo murales, conclusa la Gradisca in onore di Federico Fellini

I dipinti sui muri, che ritraggono paesaggi e personaggi del quartiere in atmosfera felliniana, sono ormai un vero e proprio cult del borgo

A Borgo San Giuliano è pronto per essere osservato un nuovo murales. I dipinti sui muri, che ritraggono paesaggi e personaggi del quartiere in atmosfera felliniana, sono ormai un vero e proprio cult del borgo. L’ultimo dipinto si chiama Gradisca ed è stato realizzato dall’artista Agim Sulaj. Si tratta di una nuova opera dedicata a Federico Fellini.

La tradizione di decorare le case del borgo inizia durante la seconda edizione della Festa de’ borg, nel 1980: sui muri prendono vita i primi colori vivaci e i murales che raccontano i suoi abitanti e i paesaggi del porto e del mare, protagonista delle vite dei borghigiani. Nel 1994, con la scomparsa di Federico Fellini, la Festa de’ borg viene interamente dedicata al regista, in questa occasione pittori riminesi e non ritraggono le scene dei suoi film più famosi e i personaggi indimenticabili come Volpina, Scureza, Gelsomina.

I primi murales furono realizzati sulle case più vecchie e malconce, alcuni di questi sono andati perduti o ricoperti dalle successive ristrutturazioni ed esistono solo nella memoria e negli scatti d’epoca. Tanti altri resistono e altri ancora ne nascono ispirandosi allo stile del quartiere e alla dolce vita riminese.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Borgo San Giuliano spunta un nuovo murales, conclusa la Gradisca in onore di Federico Fellini
RiminiToday è in caricamento