Boutique del centro presa di mira dai ladri, catturati con le mani nel sacco

L'allarme ha fatto accorrere la vigilanza privata e il personale della polizia di Stato, un agente aggredito dal malvivente

Sono stati catturati letteralmente con le mani nel sacco i due marocchini, entrambi già noti alle forze dell'ordine, che nella notte tra domenica e lunedì hanno cercato di ripulire una boutique del centro storico di Rimini. I malviventi sono entrati in azione verso le 3 e, dopo aver forzato la porta d'ingresso del negozio di corso d'Augusto, hanno iniziato a razziare quanto trovato a portata di mano. Lo scasso, però, ha fatto entrare in azione il sistema d'allarme collegato con la vigilanza privata e le forze dell'ordine facendo accorrere una pattuglia della polizia di Stato. Gli agenti, arrivati sul posto, hanno sentito dei rumori provenire all'interno della boutique e sono riusciti ad intercettare i malviventi che cercavano di darsi alla fuga. Uno di questi, nel tentativo di liberarsi, non ha esitato ad aggredire un poliziotto sferrandogli una gomitata nello stomaco ma, nonostante questo, entrambi sono stati ammanettati e portati in Questura. A finire agli arresti sono due nordafricani di 37 e 30 anni che, secondo quanto emerso, per accedere alla boutique avevano divelto una porta esterna di proprietà di un altro esercizio commerciale per poi sfondare una parete in legno prossima all’attività presa di mira. I marocchini, inoltre, avevano infranto due vetrine espositive con all’interno degli orologi, mettendo a soqquadro l’interno negozio. Nel  magazzino, in particolare, i due ladri avevano sistemato due valigie ed un sacchetto in cellophane, contenenti scarpe e stivali, pronti per essere asportati in quanto prelevati dagli scafali dove solitamente vengono custodite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento