menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buoni spesa: scendono in campo volontariato e realtà associative

Saranno ora gli interlocutori a cui presentare domanda; l’Amministrazione manterrà il coordinamento con la Protezione Civile nel ruolo di capofila

Protezione Civile, Pubblica Assistenza Croce Blu Onlus, Pro Loco Città di Bellaria Igea Marina, Caritas Interparrocchiale, Associazione per l’Aiuto alla Vita, Associazione Divina Misericordia: sono questi i soggetti del terzo settore dei quali l’Amministrazione Comunale si avvarrà per l’erogazione di una prima quota residua di buoni spesa legati al cosiddetto Decreto Ristori Ter. Si tratta, nel complesso, di oltre 80.000 euro, ossia la differenza tra i 131.000 euro messi a disposizione della città ed i circa 50.000 euro in buoni spesa distribuiti in due distinti momenti a partire da dicembre. Un avanzo cospicuo, nonostante nella seconda tranche l’Amministrazione avesse allargato le maglie nell’assegnazione delle risorse per ampliare la platea dei potenziali beneficiari. Di qui, “una scelta che riteniamo di buon senso”, spiega l’Assessore ai Servizi Sociali Flaviana Grillo, “compiuta con spirito di sussidiarietà e ispirata dalla profonda fiducia verso realtà associative impegnate quotidianamente, spesso lontano dai riflettori, nell’alleviare il disagio di persone e famiglie fragili.” Ora quindi i buoni spesa saranno resi disponibili grazie alla disponibilità e alla collaborazione di suddette associazioni di volontariato. I requisiti restano semplici: essere residenti nel Comune di Bellaria Igea Marina e avere un ISEE fino a 17.154 euro, considerando che sono considerate valide in via straordinaria anche le attestazioni ISEE 2020. Da segnalare che al momento è escluso chi abbia beneficiato dei buoni spesa assegnati con l’ultima istruttoria di febbraio.

 
“L’Amministrazione manterrà il coordinamento delle operazioni con la Protezione Civile nel ruolo di capofila”, precisa l’Assessore, “tenendo conto che verranno rispettati precisi criteri di rendicontazione e permerrà per i beneficiari la possibilità di essere soggetti a controlli rispetto alle dichiarazioni presentate.” Per la presentazione delle domande - non è ad oggi fissata una scadenza - gli interessati sono invitati a rivolgersi direttamente a una delle realtà associative coinvolte nell’iniziativa: l’elenco ed i rispettivi contatti sono disponibili anche sul sito istituzionale www.comune.bellaria-igea-marina.rn.it. “Al momento, i buoni spesa sono determinati nella quota di 100 euro per ogni avente diritto, integrati da 50 euro per ogni altro componente del nucleo famigliare: ricordiamo che è fondamentale per ottenerli”, conclude l’Assessore, “presentare domande complete di tutta la documentazione richiesta.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

Attualità

Ciak in Romagna, avanti con i casting per il film "Le proprietà dei metalli"

Auto e moto

Cambio gomme: scatta l'obbligo di montare le estive


Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento