menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cacciatori troppo vicini alle abitazioni, raffica di controlli dei carabinieri Forestali

Primo bilancio della stagione venatoria in provincia di Rimini, diverse sanzioni anche per chi non ha i tesserini in regola

A due mesi dall’inizio della stagione venatoria arrivano i primi dati sull'attivita? di controllo svolta dai carabiieri Forestali della provincia di Rimini che, in questi 60 giorni, hanno effettuato 316 verifiche nei confronti di 206 cacciatori e 26 veicoli contestando illeciti amministrativi per un totale di 2161 euro. Le violazioni più numerose (6) sono quelle relative alla presenza delle doppiette in aree troppo vicine alle abitazioni o alle strade, seguono quelle sugli errori nella compilazione dei tesserini (4) con un cacciatore pizzicato a contraffare il documento utilizzando una penna cancellabile. I comuni dove sono stati riscontrati con maggior frequenza gli illeciti amministrativi sono Rimini, Morciano di Romagna e Novafeltria. Secondo i carabinieri Forestali, la stagione venatoria in corso ha visto il sostanziale rispetto delle ordinanze emesse dai vari comuni del territorio per tutelare i frequentatori di piste ciclabili e sentieri delle piste e dei sentieri che si snodano lungo i fiumi Marecchia e Conca.

Allo stesso tempo sono iniziate le attivita? di caccia di selezione degli ungulati (cinghiali e caprioli) al fine di ridurne le popolazioni troppo numerose, visti i danni provocati all’agricoltura e alle aree forestali, specie nei territori di pianura e di collina. Tale attivita? venatoria di selezione viene svolta soprattutto con l’utilizzo del metodo della caccia in braccata che comporta rischi piu? alti per l’incolumita? dei cacciatori e dei frequentatori dei sentieri di collina e di montagna (escursionisti, tartufai, fungaioli, ciclisti ecc.). Proprio per questo motivo, i carabinieri Forestali raccomandano attenzione e rispetto delle regole. E' da ricordare, inoltre, che la caccia di selezione (soprattutto se praticata con il metodo della braccata) determina l’aumento di ungulati vaganti per le strade e pertanto si raccomanda il rispetto dei limiti di velocita? e particolare attenzione alla guida, soprattutto nelle ore serali e notturne, cosi? da evitare incidenti con animali selvatici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Disabile falciata mentre attraversa la strada sulle strisce pedonali

  • Incidenti stradali

    Incidente in autostrada, traffico bloccato e pesanti ripercussioni sulla viabilità

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento