Calza della Befana più sicura, la Finanza sequestra giochi pericolosi

I militari delle Fiamme Gialle hanno intensificato i controlli durante le festività, sotto sigilli 1300 prodotti

Calza della Befana più sicura grazie ai militari della Guardia di Finanza di Rimini che, con le festività, hanno intensificato i controlli nei negozi per evitare l'arrivo nelle case di materiali pericolosi. In particolare, nel mirino delle Fiamme Gialle sono stati quattro negozio di Rimini, tutti gestiti da cinesi, sui cui scaffali sono stati trovati oltre 1300 prodotti, di cui 950 giocattoli, sprovvisti delle indicazioni di sicurezza previsti dalle normative nazionali e comunitarie. A finire sotto sigilli sono stati, in particolare, giochi e materiale elettronico, come piccoli Hi-Fi e apparati wireless, privi della marcatura CE di conformità. Al termine degli accertamenti, oltre al sequestro, oper i titolari sono scattate sanzioni che vanno dai 1500 ai 15mila euro per le violazioni in materia di marcatura CE e da 516 a 25mila euro per le
violazioni attinenti ai requisiti minimi richiesti dalla Legge. I titolari, inoltre, verranno segnalati alla Camera di Commercio di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento