rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca Riccione

Cameriere a 5 euro l'ora o reddito di cittadinanza? Le Iene smascherano albergatori riccionesi

Il servizio di Gaetano Pecoraro mette in crisi gli imprenditori turistici della Perla Verde che offrono 12 ore al giorno senza riposo con lo stipendio pagato in parte in nero

Ha riguardato Riccione il servizio della iena Gaetano Pecoraro incentrato sulle difficoltà che gli imprenditori turistici hanno trovato, la scorsa estate, nel reperire il personale scoprendo che però la colpa non è tutta dei giovani che non vogliono lavorare ma anche dei titolari degli hotel che offrono contratti capestro. Se, in un primo tempo, si è puntato il dito contro il reddito di cittadinanza che invoglierebbe molti a rimanere a casa e non cercarsi un'occupazione le telecamere nascoste hanno rivelato un aspetto che in Riviera è conosciuto fin troppo bene da chi si offre come cuoco, cameriere e altro nelle strutture ricettive. Ad essere intervistati da Pecoraro sono stati due albergatori che, davanti all'inviato delle Iene, si sono lamentati della carenza di personale che hanno dovuto affrontare durante l'estate appena trascorsa ma quando a presentarsi è stato un complice della trasmissione televisiva che cercava lavoro la musica è stata ben diversa. Ignari di essere ripresi, i titolari degli hotel hanno gettato la maschera offrendo stipendi al minimo del minimo salariale con l'aspirante lavoratore che si vedeva venire offerti 5 euro all'ora per essere operativo 12 ore al giorno e senza giorno di riposo. Stipendio che, in oltre, veniva pagato in parte in nero. Il "buon cuore" di un albergatore, poi, si spingeva ad offrire anche un alloggio peccato che si trattava di un tugurio nei sotterranei dell'hotel da dividere con altre persone stipate nei letti a castello.

Alle rimostranze dell'aspirante dipendente le risposte dei datori di lavoro erano sempre le stesse: "Noi non calcoliamo le ore", "Più di così non ti possiamo dare", "Se non ti sta bene così puoi andartene" e "Ti do un consiglio: se fai tutte queste domande il lavoro non lo trovi". Messi davanti all'evidenza, gli albergatori hanno reagito violentemente alle riprese nascoste tanto da inseguire Pecoraro cercando poi di strappare le telecamere alla troupe. A far perdere perdere la calma alla responsabile di un hotel è stata la fatidica domanda: "Non pensa che 5 euro all'ora sia sfruttamento?" con la signora che ha risposto "No, perchè qui da noi stanno veramente bene. Finiscila qui perchè è meglio"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cameriere a 5 euro l'ora o reddito di cittadinanza? Le Iene smascherano albergatori riccionesi

RiminiToday è in caricamento