rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Il Campus diventa "fashion" con due giornate dedicate alla moda, tra gli ospiti Antonio Marras

Nello spazio progettato da Dante Ferretti e in dialogo con Fabriano Fabbri, il rinomato stilista sardo ha ripercorso le tappe principali della sua carriera

Il 24 e il 25 novembre il Campus di Rimini dell’Università di Bologna ha ospitato due giornate interamente dedicate alla moda dal titolo Fashion Now. Il progetto, dal carattere collaborativo e multidisciplinare, è il risultato di un bando internazionale, promosso dal Centro di ricerca francese Acorso (Université de Lille) e vinto da docenti e ricercatori dei corsi di laurea triennale in Culture e Pratiche della Moda e magistrale internazionale in Fashion Studies. Iniziato nel 2019, Fashion Now! è oggi sostenuto dal Comune di Rimini, da UniRimini, dal Centro di Ricerca Culture Fashion Communication (Cfc) e dal Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna.

Il ricco e articolato programma dell’iniziativa, che mira a promuovere gli scambi internazionali sui temi più attuali della moda, è stato inaugurato il 24 novembre nella suggestiva Sala Federico del Cinema Fulgor con un intervento di Antonio Marras. Nello spazio progettato da Dante Ferretti e in dialogo con Fabriano Fabbri, il rinomato stilista sardo ha ripercorso le tappe principali della sua carriera condividendo con il pubblico aneddoti e riflessioni. La sala, gremita di studenti e cittadini, ha risposto con entusiasmo alle parole di Marras prolungando l’evento per ben oltre due ore.

Il 25 novembre, Faschion Now! si è spostato nelle sale del Campus di Rimini. Qui, i relatori provenienti da cinque università italiane e sei internazionali hanno trattato, fra gli altri, il rapporto della moda con il design d'avanguardia, l’impatto delle tecnologie sui processi di comunicazione della moda, il tema della sostenibilità ambientale e le sfide relative alle trasformazioni sociali più recenti.

“L’obiettivo principale del progetto è quello di rafforzare la posizione di Rimini nell’ambito della ricerca, come luogo di incontro per esperti internazionali di consolidata fama e punto di riferimento per dottorandi e giovani ricercatori”, spiega Ines Tolic, fra gli organizzatori dell’evento. Giulia Caffaro, cui si deve l’individuazione di studiosi, università, enti culturali italiani e internazionali che hanno contribuito con la loro presenza e supporto a rendere possibile l’evento, sottolinea l’importanza della moda come territorio d’incontro e confronto. “Siamo convinti che la moda sia oggi diventata un attore imprescindibile dello sviluppo urbano e sociale”, aggiunge Vittorio Linfante, affermando che con Fashion Now si mira a mettere insieme progetti e persone in grado di restituire uno sguardo complesso sui mutevoli volti della moda, sul suo presente e sui suoi tanti possibili futuri.

Gli atti delle due giornate saranno pubblicati nel corso del 2023 di modo da lasciare traccia dell’evento, sfruttando a questo fine una delle pubblicazioni open access del centro di ricerca Culture Fashion and Communication. In questo modo i curatori sperano di poter raggiungere un pubblico anche più ampio e continuare così a tessere relazioni fra ricercatori interessati a esplorare, in maniera originale e innovativa, quelle che sono le sfide che si trova di fronte chi decide di intraprendere una carriera, professionale o accademica, nella moda, ovvero una delle più competitive industrie culturali e creative.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Campus diventa "fashion" con due giornate dedicate alla moda, tra gli ospiti Antonio Marras

RiminiToday è in caricamento