Cronaca

Candidatura a sindaco di Rimini, l'assessore Sadegholvaad pronto a scendere in campo?

"La mia esperienza da assessore al fianco di Andrea Gnassi mi ha insegnato che amministrare non può essere un mero esercizio tecnico. Ci vuole visione e un amore vero per la propria città"

Un lungo post natalizio pubblicato sul suo profilo facebook che non è certo passato inosservato. Da tempo i "rumors" della politica vedono nell'assessore Jamil Sadegholvaad un ottimo candidato alle prossime elezioni amministrative. E il post dell'assessore, un vero e proprio elogio agli anni di Andrea Gnassi a palazzo Garampi, sembra quasi un modo per tastare il terreno, con risposte e commenti immediati e positivi. Un lungo intervento che sembra quasi un manifesto elettorale, anche perché Sadegholvaad è sempre stato fra i collaboratori più stretti di Gnassi e la sua figura in tanti la leggono come la contromossa all'annunciata candidatura a sindaco di Emma Petitti. "La mia esperienza da assessore nei 10 anni al fianco di Andrea Gnassi mi ha insegnato innanzitutto che amministrare non può essere un mero esercizio tecnico. Ci vuole visione, una sana passione disinteressata e un amore vero per la propria città - scrive Sadegholvaad - Amministrare non significa solo applicare leggi e codici, che rimangono evidentemente il quadro normativo all'interno del quale potersi muovere. Se così fosse, basterebbe un software per gestire la vita delle città, degli Stati stessi.  Il fattore umano è determinante. Questo l’ho imparato nella mia esperienza da amministratore".

Continua Sadegholvaad: "Andrea Gnassi è un sindaco che, più di tanti altri suoi colleghi in giro per l’Italia, ha immesso nel ruolo un propellente abbastanza raro: la passione infinita, si potrebbe dire viscerale per la propria città, Rimini.  Benché in tanti dicano di amare la propria città o la propria nazione, in realtà i fatti e l’approccio confutano queste ‘belle intenzioni’ e in tanti, troppi si scoprono amare più il ruolo piuttosto che la città. Andrea no! La forza e l’entusiasmo che ha messo e continua a mettere per migliorare Rimini sono merce rara nel mondo della politica. Poi questo a volte accentua alcune componenti caratteriali "spigolose", diciamo così ‘dialettiche’, ma di tutto quello che si è detto, si dice e si dirà degli anni di Gnassi la percezione di un amore fortissimo, smisurato, per Rimini credo sarà sempre in testa". 

E l'assessore svela anche i no di Gnassi pronunciati in questi anni: "Non tutti sanno che in questi anni, almeno un paio di volte ad Andrea è stato proposto il salto nelle "alte sfere della politica" lontano da Rimini, quelle che contano, dove le retribuzioni sono 3/4 volte più alte dello "stipendio" da sindaco. Ma ha sempre rifiutato per l’impegno che si era preso con i riminesi e, in definitiva, con la sua città, un amore da cui non ci si può staccare.  Si deve amare, si deve avere passione, non siamo software indistinti.  Non c’è niente di peggio per chi fa politica di dare l’impressione di considerare essa un continuo tourbillon di posti, poltrone e carriere, da cui salire e scendere a seconda della propria convenienza. Il principio è quello che dovrebbe caratterizzare la politica ad ogni latitudine: gli impegni presi con gli elettori si mantengono".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candidatura a sindaco di Rimini, l'assessore Sadegholvaad pronto a scendere in campo?

RiminiToday è in caricamento