rotate-mobile
Cronaca

Cane rinchiuso in gabbia con il collare elettrico, si mobilita l'Ufficio per i Diritti e il Benessere degli Animali

I volontari sono intervenuti immediatamente, per venire in soccorso dell'animale ed evitare il protrarsi di questa condizione

Il centralino dell’Ufficio per i Diritti e il Benessere degli Animali inaugurato lo scorso fine settimana all’interno del Canile Stefano Cerni continua a squillare, tra segnalazioni e richieste di informazioni sui servizi a favore dei quattro zampe. A pochi giorni dall’apertura sono già tanti i cittadini e i turisti che stanno contattando lo sportello per avere dei chiarimenti sulle regole da seguire per convivere al meglio con il proprio ‘amico peloso’, come ad esempio la sterilizzazione, o per avvertire la struttura di San Salvatore su episodi di maltrattamento. È arrivata proprio ieri, infatti, una segnalazione relativa a un signore che teneva il cane rinchiuso in un kennel (gabbia) con addosso un collare elettrico, un dispositivo che, come noto, con le sue scosse, può recare non poche sofferenze. Una situazione su cui i volontari sono intervenuti immediatamente, per venire in soccorso dell'animale ed evitare il protrarsi di questa condizione. 

Lo sportello, nato da una collaborazione tra il Comune di Rimini, la Cooperativa Cento Fiori, le Guardie Fare Ambiente e ENPA, ha la funzione di rispondere alle domande e alle segnalazioni della cittadinanza, organizzare iniziative di sensibilizzazione e, in parallelo, controllare che il regolamento regionale sul benessere degli animali venga adeguatamente applicato. L'ufficio è aperto nei pomeriggi di mercoledì e sabato dalle ore 14.00 alle ore 16.00, mentre per quanto riguarda la reperibilità telefonica la fascia oraria è dalle ore 9.00 alle ore 16.00, tutti i giorni. 

“Un servizio a supporto degli animali domestici e dei loro proprietari che si somma  all’intenso lavoro quotidiano ad opera del team di volontari e operatori del Canile Stefano Cerni per proteggere i nostri ‘Fido’ e per dare una nuova speranza a cani che, il più delle volte, provengono da contesti difficili, segnati di violenze e forti dolori - è il commento dell’Assessora al Benessere degli Animali, Francesca Mattei – Questo Ufficio aggiunge un ulteriore tassello all'ampio puzzle di azioni a sostegno degli amici a quatto zampe.”. 

Si ricorda inoltre che domani, giovedì 6 luglio, l’amministrazione comunale, in sinergia alla Guardie ecologiche volontarie, ha organizzato due incontri aperti ai cittadini per un confronto sulle politiche a tutela del benessere degli animali. Il primo appuntamento è fissato alle ore 9.30 al parco Pertini di Rivazzurra mentre il secondo al parco Spina verde di Miramare alle ore 10.45.  


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane rinchiuso in gabbia con il collare elettrico, si mobilita l'Ufficio per i Diritti e il Benessere degli Animali

RiminiToday è in caricamento