Cani sporcano in spiaggia, nessuno interviene per far rispettare l'ordinanza

La turista inferocita dopo la disavventura con dei vicini di ombrellone: "E' uno schifo, non metterò più piede in Riviera".

Nonostante il nuovo regolamento della spiaggia che, in determinate ore a Rimini e Riccione, permette l'acceso dei cani sulla battigia e salutato come un successo per gli amanti degli animali non manca la maleducazione dei proprietari che, ignorandolo, permettono ai quattrozampe di scorazzare tranquillamente sulla battigia. Diverse le segnalazioni di situazioni al di fuori delle regole arrivate nel fine settimana e, anche, negli anni scorsi ma, di fatto, solo una minima parte dei proprietari e dei bagnini è stata multata e, spesso, chi chiama le forze dell'ordine per chiedere il rispetto dell'ordinanza balneare viene rimpallato da un centralino all'altro facendo aumentare il nervosismo. Tra questi un'inferocita  turista bolognese che, questo fine settimana, è stata al centro di una disavventura simile che, oltre a rovinarle il week end al mare, lo ha fatto giurare di non rimettere più piede in città.

"Solo perchè ho pagato in anticipo l'ombrellone - spiega - altrimenti avrei già fatto le valige e, con la mia famiglia, me ne sarei andata altrove dove, almeno, si può trovare gente civile e non una manica di cafoni. Io, con mio marito e mia figlia di 5 anni, venerdì sera siamo arrivati per trascorrere il week end al mare e, sabato mattina dopo aver lasciato l'albergo, siamo arrivati in spiaggia e abbiamo pagato un ombrellone in prima fila. Dopo nemmeno un'ora è arrivata un'altra coppia con, al seguito, due cagnolini di piccole dimensioni che, oltre ad abbaiare continuamente tra loro, sono stati lasciati liberi di girare sulla sabbia. Ho iniziato a brontolare perchè, nonostante fossero piccoli, non me la sentivo di lasciare mia figlia vicino a loro ma, nonostante questo, i prorpietari hanno fatto finta di niente e, anzi, li facevano saltare tranquillamente sui lettini, dove poi magari si sarebbero stesi degli altri clienti ignari di tutto, fino a quando, uno dei cani, si è messo a fare pipì sulla sabbia davanti al mio lettino e dove giocava mia figlia".

"A questo punto - spiega la turista - non ci ho più visto e ho iniziato a urlare coi prorpietari che erano dei maleducati. Come è possibile far fare i propri bisogni a un cane sulla sabbia dove, a mani nude, giocano e gattonano dei bambini? Ne è nata una discussione animata con la coppia proprietaria dei cani che ha cercato di minimizzare la cosa dicendo che, in fondo, i loro cani erano più sani del mondo e che la spiaggia era 'pet friendly'. Anche il bagnino, intervenuto, ha provato a sminuire la faccenda e, a questo punto, ho provato a chiamare sia la Capitaneria di Porto che la polizia Municipale ma, da entrambi i centralini, si sono rimpallati le responsabilità e, allo stesso tempo, che non avevano personale da inviare. Una cosa assurda, non ho nulla contro gli animale ma con i proprietari maleducati che permettono loro qualsiasi cosa. E' una questione igienica non da poco se pensiamo che, in troppe occasioni, i padroni si limitano a coprire con un po' di sabbia escrementi e urine dei loro animali senza pensare che qualche bambino, gattonando, può venire a contatto con queste e poi infilarsi le mani in bocca. Sono disgustata, non verrò mai più al mare a Rimini".

Situazione analoga a quella della turista bolognese è capitata anche a Riccione, altra spiaggia che ha aperto le proprie porte ai cani permettendo, nelle ore serali, di fare anche il bagno. Il copione è più o meno lo stesso di quello che è accaduto a Rimini e, anche questa volta, nonostate le richieste alle forze dell'ordine nessuno si è presentato per far allontanare i quattrozampe dall'arenile. "L'amministrazione - spigano dal Comune della Perla Verde - alla luce della nuova ordinanza sarà vigile affinchè le regole vengano rispettate da tutti, proprietari, animali e bagnini". Sul fronte della Capitaneria di Porto, invece, dal comando hanno spiegato che "abbiamo 45 chilometri di costa da pattugliare. Cerchiamo di intervenire su ogni situazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento