Trovata cannabis molto tossica all'aeroporto di Rimini

Sequestrati all'aeroporto di Rimini reperti di cannabis dall'elevatissimo principio attivo. Dai frammenti resinosi è emerso un delta-9-tetraidrocannabinolo del 54,9%

Sequestrati all'aeroporto di Rimini  reperti di cannabis dall'elevatissimo principio attivo. Dai frammenti resinosi è emerso un delta-9-tetraidrocannabinolo, principio attivo della cannabis, a una percentuale del 54,9%. E' un elevato tenore di principio attivo da cui scaturiscono maggiori rischi di tossicita': su tali droghe d'abuso sono da considerarsi elevate concentrazioni gia' nell'ordine del 20%. E' stata diffusa un'allerta sul territorio nazionale.

La Direzione Centrale per l'Analisi Merceologica e per lo Sviluppo dei Laboratori Chimici, spiega l'Agenzia delle Dogane in una nota, ha segnalato il risultato ottenuto al Sistema Nazionale di Allerta Precoce e Risposta Rapida per le Droghe, il National Early Warning System (News), attivo presso il Dipartimento Politiche Antidroga, per la diffusione di livelli di attenzione e allerta sul territorio nazionale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento