Cronaca

Cannibalismo durante la rissa: stacca a morsi il dito dell'avversario e lo inghiotte

Notte di fuoco sulla spiaggia riminese dove si è innescata una feroce scazzottata tra stranieri, intervenuta la vigilanza privata e la polizia di Stato

Notte di fuoco sulla spiaggia riminese dove si è scatenata una rissa improvvisa tra stranieri con un nigeriano che, dopo aver strappato a morsi un dito al rivale, lo ha inghiottito. Ad accorgersi della scazzottata, poco prima delle 3, sono state due guardie private della Vigilar che pattugliavano l'arenile in sella ai Quad. Arrivati nei pressi del Bagno 70 hanno notato quattro persone che si picchiavano a sangue usando anche dei bastoni di legno e, dopo aver chiesto aiuto alla polizia di Stato, hanno cercato di dividerli. L'intervento delle pattuglie delle Volanti ha scatenato un fuggi fuggi generale e, alla fine, sul luogo dello scontro sono rimasti un nigeriano e due albanesi, tutti e tre 20enni, con uno degli ultimi due che presentava una ferita sanguinante alla mano destra. Secondo quanto emerso, l'africano al culmine della scazzottata avrebbe afferrato la mano destra del rivale staccandogli a morsi una falange che avrebbe poi inghiottito. Oltre alle Volanti, sulla battigia è intervenuta un'ambulanza del 118 coi sanitari che hanno preso in carico il ferito per poi trasportarlo in pronto soccorso mentre gli agenti hanno provveduto a portare gli altri due in Questura. Su disposizione del pubblico ministero di turno, tutti e tre sono stati arrestati per rissa aggravata per poi essere trasferiti in carcere e nei prossimi giorni si terrà l'udienza di convalida. Secondo quanto emerso, sono in corso le indagini per individuare un secondo nigeriano, anche lui partecipante alla rissa, che è riuscito a scappare prima dell'arrivo delle pattuglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cannibalismo durante la rissa: stacca a morsi il dito dell'avversario e lo inghiotte
RiminiToday è in caricamento