Caos al concorso indetto dal Comune, i partecipanti inferociti

La prova scritta iniziata con ore di ritardo a causa della cattiva organizzazione che ha rallentato le operazioni preliminari

Un vero e proprio caos quello che, martedì mattina, è andato in scena al Rds Stadium di Rimini dove, il Comune, aveva organizzato un concorso pubblico per l'assunzione di 13 dipendenti inquadrati con la funzione di istruttore di categoria “C”. Alla vigilia della prova erano attese oltre 2200 persone ma, agli ingressi del palazzetto, se ne sono presentate poco più di un migliaio. Nonostante i candidati fossero praticamente dimezzati rispetto alle aspettative l'organizzazione, secondo i partecipanti, è andata completamente nel pallone. La prova scritta sarebbe dovuta iniziare, da programma, alle 11 ma in realtà le operazioni preliminari si sono rpotratte all'infinito e solo dopo le 15 i candidati hanno potuto prendere la penna in mano per rispondere alle domande. Sul banco degli imputati, a quanto pare, la disorganizzazione nel fotocopiare i testi dell'esame che, una volta sorteggiati, sarebbero stati portati in una copisteria esterna per effettuare le copie da distribuire ai partecipanti. Ore e ore di attesa che hanno provato non poco i candidati, tra cui signore incinta e mamme con prole appresso, alcuni dei quali hanno addirittura preferito abbandonare il palazzetto.

In una nota stampa, palazzo Garampi ha spiegato che i problemi sono stati dovuti "A causa di un problema tecnico nella stampa dei quesiti, la prova è cominciata con alcune ore di ritardo. Il Comune di Rimini si scusa con i concorrenti per questo inconveniente, dovuto a cause esterne dall’organizzazione, che non sarebbe dovuto accadere". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento