rotate-mobile
Cronaca

Capodanno da record per una Rimini che ha fatto registrare il tutto esaurito

“Un evento di cui siamo orgogliosi – commenta il Sindaco Andrea Gnassi - perché capace di raccontare al meglio chi siamo e cosa Rimini sta diventando"

Una lunga notte da tutto esaurito per la settima edizione del Capodanno più lungo del mondo di Rimini. Bagno di folla fra mare e centro storico, per un successo senza precedenti. E non si tratta di sola impressione empirica: i dati degli operatori confermano numeri superiori anche a quelli straordinari degli ultimi due anni. Un pienone per il Capodanno e per l'intero 'ponte' di San Silvestro, davvero di oro zecchino. Due le anime della festa, due le piazze straripanti per fare il pieno di emozioni davanti allo spettacolo unico dei fuochi d’artificio. Centro storico e Marina centro, mai così unite in un gioco di squadra che ha offerto scenari suggestivi fra contemporaneità e arte, mai così collegate fra loro, come vasi comunicanti, da una marea di gente che si è riversata prima in piazzale Fellini per cantare e ballare insieme a Nina Zilli e Daniele Silvestri, poi in centro storico dove i viandanti hanno seguito ognuno il proprio itinerario fra le 10 feste proposte fra le piazze, i monumenti e i cantieri cittadini. Da segnalare anche la durata prolungata delle feste, in generale il deflusso è iniziato solo dopo le 4 del mattino, a testimonianza del brand affermato e del gradimento della proposta diffusa, di qualità e diversificata.

Un capodanno 2018 da record

Dal meglio del cantautorato italiano, al live set di fronte a un castello incendiato da cascate di fuoco, passando per l’installazione di visual mapping che ha tenuto a battesimo la nuova piazza sull’acqua, per i dj berlinesi delle serate cult di Ibiza Cocoon, fino alle atmosfere sensuali dei balli di coppia al Teatro Galli, il dance floor all’aperto in piazza Cavour, i musei, la cultura, la musica cubana, la fotografia d’autore. Una Rimini glamour e popolare, che si è presentata agli occhi di decine di migliaia di persone riqualificata, fiera della sua storia. Anche complice il meteo e le temperature tutto sommato miti per la stagione, sin dalla mattinata di ieri, lungo i viali delle Regine e in centro storico il colpo d’occhio era quello di un ferragosto invernale. Code e rallentamenti ai caselli autostradali, turisti e famiglie a passeggio sul lungomare e in centro storico. Gli oltre 500 hotel aperti tutti sold out e i ristoranti hanno lavorato a pieno regime, facendo il doppio turno.

===> Segue

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno da record per una Rimini che ha fatto registrare il tutto esaurito

RiminiToday è in caricamento