Carabinieri, 24 ore d'intensi controlli: 2 arresti, 108 persone identificate

el corso dei servizi, svolti dal personale del Nucleo Radiomobile e della stazioni di Santarcangelo di Romagna e Bellaria Igea Marina, sono stati effettuati 14 posti di controllo

24 ore di intesi controlli dei Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del capitano Sabato Landi, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati: con l’incremento dei flussi turistici in città sono state potenziate le pattuglie impiegate sul territorio che hanno effettuato servizi preventivi e di contrasto alle forme di illegalità, effettuando pattuglie a piedi nelle zone di aggregazione di massa, ponendo in essere un incisivo controllo di pregiudicati e soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale, posti di controllo alla circolazione stradale lungo le principali arterie cittadine nonché controlli a tappeto con apparato etilometrico in dotazione. Nel corso dei servizi, svolti dal personale del Nucleo Radiomobile e della stazioni di Santarcangelo di Romagna e Bellaria Igea Marina, sono stati effettuati 14 posti di controllo lungo le arterie stradali e nei pressi dei luoghi di maggiore aggregazione di massa, identificando e controllando 108 persone e 94 mezzi.

Venerdì mattina i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia hanno tratto in arresto un trentenne tunisino, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. L’uomo, sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova, ha più volte violato le prescrizioni impostegli. Tali violazioni, accertante dai militari nel corso del quotidiano servizio d’istituto e prontamente rapportate all’autorità giudiziaria, hanno portato all’emissione di un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare. Condotto in caserma, l’uomo è stato dichiarato in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Rimini.Analogamente, nel corso della tarda serata di venerdì, i militari di Viserba hanno rintracciato e tratto in arresto un 51enne, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. Anche in questo caso, le violazioni alla misura alternativa alla detenzione cui l’uomo era sottoposto, rapportare all’A.G. dai Carabinieri di Viserba, hanno comportato la sostituzione della stessa con la custodia in carcere.

"L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini - evidenzia il capitano Landi -. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento