menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabinieri all'inseguimento dei ladri: bloccati con carico di alcol e argenteria

Sono stati colti dai militari in borghese del Nucleo Operativo in via Pradella, nei pressi di una nota discoteca. Il terzetto è stato sorpreso mentre stava caricando della merce nell'automobile per poi partire a grande velocità.

E' di quattro arresti il bilancio di un servizio finalizzato a contrastare i furti svolto dai Carabinieri di Riccione. Il primo è stato colto dal Carabiniere di quartiere, mentre stava completando numerosi furti nello stadio del nuoto. A seguito delle segnalazioni di alcuni furti avvenuti presso gli spogliatoi, il militare ha deciso di fermarlo, trovandolo in possesso di un cellulare ben 450 euro in contanti rubati dalle borse degli atleti.

L’uomo, un tedesco di 46 anni, senza fissa dimora e già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per furto aggravato. Interamente recuperata e riconsegnata la refurtiva. Gli altri 3, invece, sono stati colti dai militari in borghese del Nucleo Operativo in via Pradella, nei pressi di una nota discoteca. Il terzetto è stato sorpreso mentre stava caricando della merce nell’auto, con la quale si sono dileguati a forte velocità.

Ma la fuga è durata una manciata di minuti. I responsabili del furto sono un palermitano di 48 anni, del figlio di 22, entrambi residenti a Sassofeltrio, e di un romeno di 29, quest'ultimo domiciliato a Gemmano. Tutti si trovano in carcere a Rimini. Nell'auto sono state trovate numerose casse di alcolici, materiale di argenteria e alcuni altoparlanti. La refurtiva è stata recuperata e restituita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento