"Riccione città dalle mille rotatorie ma con una caserma fatiscente"

La delegazione del Consiglio Centrale di Rappresentanza dell'Arma: "Ci auguriamo che le promesse elettorali possano questa volta diventare certezze"

Nella mattinata di giovedì un delegazione del Consiglio Centrale di Rappresentanza dell’Arma dei Carabinieri ha visitato la caserma della Compagnia dei carabinieri di Riccione e incontrato il personale. A margine dell’incontro i delegati hanno ribadito l’assoluta necessità di avere una nuova struttura per ospitare il Comando locale dell’Arma nel Comune di Riccione. “La Perla Verde, citta dalle mille rotatorie ma con una caserma Carabinieri fatiscente e sotto sfratto"  hanno dichiarato i delegati Co.Ce.R., il Brigadiere Capo Antonio Tarallo e gli Appuntati Scelti Gaetano Schiralli, Vincenzo Romeo e Andrea Cardilli dopo la visita della struttura. “Ci auguriamo – hanno ribadito rivolgendosi ai candidati a sindaco per il ballottaggio – che le promesse elettorali possano questa volta diventare certezze. Riccione ha bisogno non solo di sicurezza percepita ma di sicurezza reale che passa anche attraverso le vostre parole ed i vostri progetti; non dimenticate che la tranquillità delle vostre città non può prescindere dalla sicurezza e dalle strutture poste a sua disposizione. Al Signor Comandante Generale chiediamo di valutare per quanto di sua competenza la possibilità di ripiegare la Compagnia Carabinieri presso un’altra sede, magari nelle confinanti Cattolica o Rimini”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento