rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca Viserba / Via Sacramora

Cliente molesto nel bar, per calmarlo i carabinieri usano lo spray al peperoncino

Sono stata necessarie due pattuglie dell'Arma per bloccare l'esagitato che, in preda ai fumi dell'alcol, ha aggredito le divise con spintoni e calci

E' stato necessario l'intervento dei carabinieri per allontanare un cliente molesto che, mercoledì sera, ha dato in escandescenza in un bar di piazzetta Dossi a Viserba. Il locale stava chiudendo e, alle ripetute richieste del titolare di uscire, quello che è poi stato identificato per un nigeriano 27enne ha iniziato a diventare sempre più aggressivo anche a causa del troppo alcol ingurgitato. Vista l'alterazione del giovane è stato chiesto l'intervento dei carabinieri e, sul posto, è intervenuta una pattuglia dell'Arma coi militari che hanno cercato di calmare il cliente e chiedergli i documenti per l'identificazione. Il 27enne, all'improvviso, si è scagliato contro le divise con spintoni e calci con un'aggressività tale che si è reso necessario l'intervento dei rinforzi. Nel frattempo l'ubriaco ha tentato di allontanarsi ed è stato inseguito fino a via Sacramora dove è stato intercettato dalla seconda pattuglia. Nonostante l'intervento congiunto di 4 carabinieri il 27enne non ha dato segni di calmarsi e ne è nata una seconda colluttazione tanto che si è reso necessario usare lo spray al peperoncino per renderlo inoffensivo. Bloccato e ammanettato, il giovane è stato portato in caserma dove è stato arrestato per resistenza e rifiuto di fornire le proprie generalità. Dopo una notte in camera di sicurezza il 27enne, difeso dall'avvocato Nicola Campana, è stato condannato con rito abbreviato a 6 mesi di carcere trasformati dal giudice in obbligo di firma quotidiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cliente molesto nel bar, per calmarlo i carabinieri usano lo spray al peperoncino

RiminiToday è in caricamento