Venerdì, 29 Ottobre 2021
Cronaca Via Dogana

Casa popolare occupata abusivamente, l'Acer interviene per lo sgombero

Mangianti: "è stato immediatamente attivato l'iter per liberare quell'alloggio ma ci vuole tempo. Questo comportamento è paragonabile ad un furto

Ancora occupato un alloggio Erp. Si tratta di un appartamento situato in via Dogana, a Rimini, occupato del tutto abusivamente da parte di una persona che non ne ha minimamente titolo. “E’ un fatto di enorme gravità! – commenta il presidente di ACER Rimini, professor Cesare Mangianti –. E’ stato immediatamente attivato l’iter per liberare quell’alloggio ma ci vuole tempo. Questo comportamento è paragonabile ad un furto, e per di più ad un furto nei confronti di una famiglia che oltre ad averne bisogno ha anche diritto ad un alloggio, ma non può prenderne  possesso poiché qualcuno lo occupa indebitamente”.

Qualche tempo fa la medesima situazione si presentò a Cattolica e, ogni volta, prima di arrivare alla liberazione dell’alloggio, per le necessarie procedure burocratiche occorrono anche diversi mesi. E’ infatti prevista una laboriosa notifica poi, nel momento in cui, come sempre accade, l’occupante non se ne va, si procede alla denuncia alle forze dell’ordine. Intanto una famiglia, che magari si trova in una situazione di emergenza abitativa, non può prendere possesso dell’alloggio che le spetterebbe: basti pensare che solo per il Comune di Rimini sono 1.795 i nuclei familiari in graduatoria. Tali situazioni immorali si verificano mediamente 4 -5 volte ogni anno. “L’auspicio – conclude il presidente Mangianti – è che laddove tali situazioni riguardano, come in questo caso, alloggi Erp, le Autorità competenti accelerino il più possibile l’iter di sgombro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa popolare occupata abusivamente, l'Acer interviene per lo sgombero

RiminiToday è in caricamento