Caso Shalabayeva: chiesto il rinvio a giudizio per il Questore di Rimini

Insieme a Improta altre 10 persone implicate nel presunto rapimento della moglie e della figlia del dissidente kazakho Mukhtar Ablyazov

La Procura di Perugia ha chiesto il rinvio a giudizio di undici persone per il presunto rapimento di Alma Shalabayeva. La richiesta dei pm riguarda l'ex capo della squadra mobile di Roma Renato Cortese, l'allora dirigente dell'ufficio immigrazione e attuale Questore di Rimini Maurizio Improta, cinque agenti di polizia, il giudice di pace che si occupò del caso e tre funzionari dell'ambasciata kazaka.Nell'inchiesta vengono contestati a vario titolo i reati di sequestro di persona e falso. La richiesta di rinvio a giudizio ricalcherebbe l'avviso di conclusione indagine. Gli indagati hanno sempre sostenuto la correttezza del proprio operato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento