Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Casteldelci "immune" al virus e il sindaco chiude ai non residenti: "In due giorni presi d'assalto"

Il primo cittadino Tonielli dà lo stop a passeggiate e attività sportive: "Ci sono stati comportamenti non accettabili ed irrispettosi"

Il sindaco di Casteldelci, comune più piccolo della Provincia e paese d'origine del virologo Roberto Burioni, continua a non registrare episodi di contagio da coronavirus e per garantire la sicurezza il sindaco Fabiano Tonielli ha deciso di "blindare" il Comune ai non residenti con un'ordinanza pubblicata martedì sera. "L’emissione di questa ordinanza in via d’urgenza è volta a tutelare la salute di tutti, non solo dei nostri cittadini. Fino al 18 maggio su tutto il nostro territorio comunale è istituito, per le persone non residenti, il divieto di svolgere qualsiasi attività motoria e sportiva in forma individuale, di ricerca e raccolta funghi ed di ogni prodotto del sottobosco, di caccia di selezione, di pesca e di tiro con l'arco.
La sua violazione è punibile con ammenda fino a 500 euro".

Sulla sua pagina facebook Tonielli ha scritto: "In due mesi ho assistito a comportamenti di civiltà e civismo che non mi sarei mai aspettato. Rispetto delle regole e prudenza al massimo. In due giorni di apertura, il mio comune è stato preso d'assalto da comportamenti non accettabili ed irrispettosi. Per il bene di tutti stop!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casteldelci "immune" al virus e il sindaco chiude ai non residenti: "In due giorni presi d'assalto"

RiminiToday è in caricamento