rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Cattolica

Dopo il weekend dedicato ai fiori, la Regina attende gli Alpini. Un corteo fino al porto con canti e cori

Mentre Cattolica in Fiore va in archivio, la città è in fermento per gli imminenti appuntamenti. Il weekend in arrivo sarà dedicato all’Adunata nazionale degli Alpini

Un vera Regina vestita dei colori di fiori e piante ed accogliente con i suoi  profumi. Si è presentata così la città alle migliaia di persone che nel fine settimana appena trascorso non si sono fatte scappare l’occasione di visitare la 50esima edizione di “Cattolica in Fiore” lungo il percorso che da piazza Roosevelt si snodava per piazza Mercato, le vie Marx e Mancini, piazza Nettuno, la vie Risorgimento, Bovio e Curiel, e la piazza Primo Maggio. Complice il bel tempo, è stato piacevole passeggiare lungo le strade che hanno ospitato l’esposizione della mostra mercato. “Possiamo ritenerci molto soddisfatti – spiega la Sindaca Franca Foronchi – e ci ha reso particolarmente felici vedere le nostre vie stracolme di tantissima gente che ha potuto godere di una Cattolica viva dove si respirava la voglia di un ritorno alla convivialità, alla gioia di stare insieme. Continuiamo a ricevere tanti feedback positivi”. Tantissimi selfie e foto davanti a Palazzo Mancini, dove per l’occasione è stato predisposto un particolare allestimento scenografico, ed ai giardini di Piazza Primo Maggio dove ha trovato posto la “giungla urbana” realizzata con la collaborazione della ditta di arredamenti Edil Contract.

Record di presenze

“Questa edizione – aggiunge il vicesindaco ed Alessandro Belluzzi – rimarrà impressa nella memoria di tutti noi. Migliaia di persone che sono state accolte lungo le nostre vie ed oltre cento standisti presenti che hanno segnato un vero record”. Tutti splendidi gli allestimenti e va ricordato che come ogni anno RivieraBanca, con il èresidente Fausto Caldari, ha premiato i migliori. A spuntarla sono stati Garden Plan, di Pesaro, con il suo meraviglioso "Giardino giapponese" (1° Posto e 1000 euro), il Giardino di Santa Maria di Pesaro (2° Posto e 500 euro) e Valleverde di Monsano (Ancona) (3° Posto e 300 euro). Numerosi anche gli incontri-laboratori tenuti dalle stesse aziende florovivaistiche ed agricole e da alcuni commercianti locali sulla produzione di miele, le proprietà dell’olio, le qualità dei tartufi, le varietà delle piante da orto, il recupero di antichi semi e frutti dimenticati. E poi non solo fiori, in via Matteotti hanno trovato spazio gli “Artigiani al Centro”, con oltre 20 postazioni nelle quali hanno proposto le creazioni "hand-made". Una nota internazionale è arriva dalla presenza, durante l’evento, di delegazioni delle città francesi di Saint-Dié-des-Vosges e Faches-Thumesnil, gemellate con Cattolica. “Ricordo che si tratta di un evento realizzato interamente da Palazzo Mancini – sottolinea Belluzzi - e questo importante risultato non arriva a caso, ma si è ottenuto soprattutto grazie all’ottimo lavoro messo in campo da tutto lo staff degli uffici turismo e comunicazione cui va un grande ringraziamento per la capacita di mantenere alta l’attrattività dell’evento”.

Vetrine e menù in fiore

“Ottimo riscontro – continua Belluzzi - abbiamo registrato anche per la partecipazione tra le attività economiche cittadini ai concorsi per le vetrine ed i menù fioriti. Dobbiamo ringraziare tutti i commercianti che con impegno hanno addobbato i loro negozi e tutti i locali che hanno inserito nei loro menù delle creazioni realizzate appositamente per questo fine settimana”. Per la cronaca, ad aggiudicarsi le targhe messe in palio dall’Amministrazione sono stati Geb openspace, di Elisabetta Bartolucci e Giulia Garbi, per la più bella vetrina fiorita ed il Giro di Boa, di Giuseppe Bonelli, per il miglior menù fiorito grazie all’inserimento tra le proposte gastronomiche di piada e cascione “50 special”.

Eventi collaterali

Molto apprezzati sono stati anche gli appuntamenti proposti durante questo lungo fine settima. In tanti hanno preso parte a “Natura Impressa”, la mostra laboratorio di Federica Minelli a cura di Milena Becci, evento organizzato dai Servizi Culturali del Comune di Cattolica presso la Galleria Comunale Santa Croce. Molto partecipati anche gli incontri al Palazzo del Turismo, dove si sono svolti due momenti culturali con la presentazione del volume “La Fioraia di Sarajevo” di Mario Boccia (autore) e Sonia Maria Luce Possentini (illustratrice) e l’incontro con l’autrice cattolichina Anna Cecchini, referente territoriale del Circolo LUA di scrittura e cultura autobiografica - Cattolica, che ha presentato il libro "Pensieri che Profumano Di Fiori - Le Verdi Scritture di Sé", nato dalla collaborazione di 19 donne in collegamento online da diverse parti d'Italia. La Piazza Roosevelt è stata animata dall’associazionismo locale con la presenza di Radio Talpa, l’Avis, i volontari della “Prima Coccola” e “BimbiperNatura”, il Centro Arti figurative di Riccione, che ha portato tele e pennelli per una estemporanea e per dare la possibilità a chi ne avesse voglia di cimentarsi nella pittura. Il primo maggio in via Pascoli, infine, ha ricreato l’atmosfera dei picnic della festa dei fiori, che per qualche edizione presero vita in Piazza Mercato a cavallo tra gli anni ’70 e ’80. Lo spirito era quello di ricreare uno spazio verde, con installazioni d’autore e soprattutto la possibilità per ognuno di poter consumare il pasto all’aperto ed in convivialità.

Prossimi appuntamenti

E mentre Cattolica in Fiore va in archivio la città è in fermento per gli imminenti appuntamenti. Il weekend in arrivo sarà dedicato all’adunata nazionale degli Alpini, in particolare sabato a Cattolica si assisterà ad un corteo da Piazza Roosevelt fino al porto con l’esibizione del Coro Vittorio Veneto, quest’ultimo insieme al Coro Alpino Umberto Masotto terrà un concerto presso la Chiesa di San Pio V. Il fine settimana successivo (dal 13 al 15)  torna l’atteso appuntamento ciclistico della Granfondo Squali. Già durante la Festa dei Fiori un corner informativo preannunciava l’evento del WeinTour, la manifestazione dedicata al vino che animerà viale Bovio tra il 20 ed il 22 maggio prossimi. Gli ultimi giorni del mese (27 e 28), infine, vedranno andare in scena nuotatori attesi da tutto il Mondo per la nuova edizione della OceanMan Cattolica. “La Regina dell’Adriatico - conclude Belluzzi - non si ferma mai e questo è solo l'inizio di una lunga stagione che si annuncia davvero promettente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il weekend dedicato ai fiori, la Regina attende gli Alpini. Un corteo fino al porto con canti e cori

RiminiToday è in caricamento