Accoltellato in un parcheggio, c'è un indagato con l'accusa di tentato omicidio

I Ris di Parma compareranno le impronte trovate sull'arma con il Dna del giovane

Uno sguardo di troppo, tanto è bastato per incassare una coltellata nell'addome. Un'aggressione avvenuto la notte del 6 giugno nel parcheggio di un locale di Cattolica. La vittima, un ragazzo  moldavo di 24 anni, avrebbe guardato una giovane che era in compagnia di un gruppo di ragazzi. Uno sguardo che gli era costato quasi la vita, finendo in Rianimazione. A distanza di oltre tre mesi è spuntato un indagato. Un ragazzo, 20 anni, originario di Napoli e residente a Cattolica, accusato di tentato omicidio e assistito dai legali Marco Bosco e Thomas Coppola.

Accoltellato nel parcheggio di un locale

A comparare le impronte sul coltello ritrovato dopo l'aggressione con il suo Dna saranno i super esperti del Ris di Parma. I carabinieri hanno infatti inviato la comunicazione al 21enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Nuovi casi di Covid-19 tutti asintomatici, decisa regressione dell'epidemia

Torna su
RiminiToday è in caricamento