Accoltellato in un parcheggio, c'è un indagato con l'accusa di tentato omicidio

I Ris di Parma compareranno le impronte trovate sull'arma con il Dna del giovane

Uno sguardo di troppo, tanto è bastato per incassare una coltellata nell'addome. Un'aggressione avvenuto la notte del 6 giugno nel parcheggio di un locale di Cattolica. La vittima, un ragazzo  moldavo di 24 anni, avrebbe guardato una giovane che era in compagnia di un gruppo di ragazzi. Uno sguardo che gli era costato quasi la vita, finendo in Rianimazione. A distanza di oltre tre mesi è spuntato un indagato. Un ragazzo, 20 anni, originario di Napoli e residente a Cattolica, accusato di tentato omicidio e assistito dai legali Marco Bosco e Thomas Coppola.

Accoltellato nel parcheggio di un locale

A comparare le impronte sul coltello ritrovato dopo l'aggressione con il suo Dna saranno i super esperti del Ris di Parma. I carabinieri hanno infatti inviato la comunicazione al 21enne.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento